La sentenza del Bundesverfassungsgericht del 5 maggio 2020 sul PSPP: quale impatto sul processo di integrazione europea?


Abstract

Il Tribunale costituzionale tedesco ha ritenuto che la sentenza Weiss della Corte di giustizia dell’Unione europea e il piano di acquisti di titoli di debito pubblico (PSPP) della Banca centrale europea costituiscano atti ultra vires. Il Tribunale ha inoltre stabilito che gli atti ultra vires non possono trovare applicazione in Germania e non producono effetti vincolanti nei confronti degli organi costituzionali e delle autorità amministrative e giurisdizionali tedesche.

La sentenza del Tribunale costituzionale ha sollevato un acceso dibattito, che pare destinato ad andare avanti per molto tempo.

Il presente lavoro intende offrire un contributo a tale dibattito sotto tre profili: l’analisi critica della sentenza, la valutazione del suo impatto sui rapporti tra fonti interne e fonti dell’Unione europea e, da ultimo, l’individuazione di opportunità che la stessa, paradossalmente, potrebbe aprire per il processo di integrazione europea.

 Abstract

The German Constitutional Court resolved that the Weiss judgment of the Court of Justice of the European Union and the Public Sector Purchase Plan approved by the European Central Bank constitute “ultra vires” acts. The Court further stated that ultra vires acts are not to be applied in Germany, and have no binding effect in relation to German constitutional organs, administrative authorities and Courts.

The ruling of the German Constitutional Tribunal has raised a heated debate, which appears likely to remain open for a long time.

This paper aims at offering a contribution to this debate in three respects: the critical analysis of the ruling, the evaluation of its impact on the relationship between national and European Union law and, finally, the opportunities that the ruling might paradoxically open for the process of European integration.

Per il testo completo, clicca qui.

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail