Stefano Bastianon


Professore Associato di Diritto dell’Unione europea presso l’Università degli Studi di Bergamo

  • La Brexit e il diritto antitrust

    Il countdown della Brexit è ufficialmente iniziato e, come era facilmente prevedibile, una ridda di domande sulle conseguenze del distacco di Londra dall’Unione europea ha iniziato a fare il giro del mondo. Cosa succederà alla sterlina? Cosa succederà agli italiani che vivono e lavorano oltre la Manica? Cosa succederà ai calciatori del Regno Unito che […]


  • La vicenda Apple e gli aiuti di Stato irlandesi: la mela, il bastone e la carota

    1. Nella vicenda dei vantaggi fiscali concessi alla Apple dall’Irlanda c’è davvero di tutto: l’obbligo di recupero imposto all’Irlanda per la cifra strabiliante di 13 miliardi di Euro; il paradosso di uno Stato membro (l’Irlanda, appunto) che non vuole questi soldi ed ha deciso di appellare la decisione della Commissione (insieme alla Apple); il precedente […]


  • L’accordo di cooperazione tra l’Unione europea e la Svizzera in materia di concorrenza

    Con decisione del 21 ottobre 2014 il Consiglio dell’Unione europea ha approvato l’accordo tra l’Unione europea e la Confederazione svizzera concernente la cooperazione in merito all’applicazione dei rispettivi diritti della concorrenza. Tale decisione segna la fine di un negoziato durato circa tre anni ed iniziato il 26 novembre 2011 quando il Consiglio aveva autorizzato la […]


  • L’accordo di cooperazione tra la Commissione europea e l’UEFA

    In data 14 ottobre 2014 la Commissione europea e l’UEFA hanno sottoscritto un accordo di cooperazione in forza del quale si sono impegnate per i prossimi tre anni (vale a dire sino al 31 dicembre 2017) a rafforzare le loro relazioni nell’interesse di uno sviluppo sostenibile del calcio europeo e dello sport in genere e […]


  • La Corte di giustizia si pronuncia sul c.d. umbrella effect

    Il caso deciso dalla Corte di giustizia con la sentenza del 5 giugno 2014 (causa C-557/12, Kone AG e altri contro ÖBB Infrastruktur AG) riguarda l’ipotesi in cui, a causa di un accordo di prezzo posto in essere da alcune imprese, anche i prezzi praticati da imprese estranee all’intesa sono risultati più alti di quelli […]