Eurojus.it
 
I più letti del mese

Cronaca da Lussemburgo: l’udienza di d

Introduzione Lunedì 29 maggio 2017 si è tenuta a Lussemburgo, dinanzi alla Corte di giustizia (CG) riunita in Grande Sezione, l’udienza di discussione nella causa C-42/17, M.A.S. e M.B. Si tratta, come è n

Gennaio - Marzo
2015
2.1
Gennaio - Marzo 2015 | 2.1

Il caso Dole: lo scambio di informazioni come restrizione per oggetto ex art. 101 TFUE

Che lo scambio di informazioni fra imprese possa talvolta suscitare preoccupazioni concorrenziali non è certo una novità nell’ambito del diritto antitrust dell’Unione (v. già questa Comunicazione del 1968). Tale fattispecie continua tuttavia a rappresentare un tema controverso: non solo per i diversi approcci seguiti dalle varie Autorità antitrust (anche nell’ambito della Rete), ma soprattutto per […]

L’esigenza di tutela dell’ambiente ed il principio “chi inquina paga” in una recente pronuncia della Corte di giustizia

L’articolata ordinanza di rinvio, n. 21 del 25 settembre 2013, emessa dal Consiglio di Stato in adunanza plenaria, ha sottoposto all’interpretazione della Corte di giustizia, che si è espressa con la recente sentenza del 4 marzo 2015, una questione relativa all’interpretazione del noto principio di matrice comunitaria “chi inquina paga”. La rilevanza del tema della […]

L’ebook non è un libro

La politica fiscale in materia di libri elettronici introdotta in Francia e Lussemburgo dal 2012 è in contrasto con le regole della concorrenza. Così è quanto stabilito da due recenti sentenze della Corte di giustizia del 5 marzo scorso (causa C-479/13 e C-502/13). Le sentenze riguardano Francia e Lussemburgo, che hanno fissato rispettivamente un’aliquota ridotta […]

Una singolare iniziativa di alcuni senatori italiani in tema di tutela dei diritti fondamentali in Europa

Si segnala l’iniziativa di alcuni senatori italiani che in data 24 febbraio 2015, nella seduta n. 397, hanno chiesto al Governo italiano di proporre al Consiglio dell’Unione europea la revisione di alcuni articoli del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), nell’ottica di giungere ad una “ibridazione” dei sistemi giurisdizionali di Unione europea e CEDU, sia […]

In memory of Professor Piero Ziccardi, European Jurist*

The last public occasion on which professor Piero Ziccardi spoke in a University setting was in March 2004, when his students, his students’ students, his friends and his colleagues of the Faculty wanted to gather to mark his having turned 90 years of age the previous September. [...]

L’ultimo atto delle tensioni euro-britanniche al Kirchberg? il Tribunale annulla la decisione della BCE sulle clearing houses

Introduzione Dopo la sconfitta sul fronte delle vendite allo scoperto e su quello della Tobin Tax, Londra esce vittoriosa dall’azione di annullamento promossa davanti al Tribunale nei confronti delle scelte della BCE sull’ubicazione delle c.d. controparti centrali (o, secondo la più comune terminologia inglese, clearing houses). Le clearing houses sono infrastrutture finanziarie che, interponendosi fra […]

La proposta di regolamento della Commissione sulle Multilateral Intercharge Fees: si tratta davvero di strumento a tutela della concorrenza e dei consumatori?

1. Le commissioni interbancarie sui pagamenti tramite carta: un indebito ostacolo alla formazione di un mercato integrato dei pagamenti Il 17 dicembre 2014, a pochi giorni dalla fine del semestre italiano di presidenza, è stato firmato l’atteso accordo politico tra Consiglio e Parlamento europeo (PE), relativo all’emanazione di un regolamento per l’applicazione di un livello […]

Espulsione dello straniero e rischio di trattamenti contrari all’art. 3 CEDU: la posizione del richiedente asilo esige un esame rigoroso e completo di tutti gli elementi.

Con le sentenze A.A. c. Francia (18039/11) e A.F. c. Francia (80086/13) pronunciate il 15 gennaio, la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha accolto il ricorso di due cittadini del Sudan contro una decisione di espulsione da parte delle autorità francesi. A giudizio della Corte, l’esecuzione della misura di allontanamento verso il Paese d’origine – […]

La carenza di materiali medici giustifica la possibilità di ricevere prestazioni sanitarie in un altro Stato membro: la sentenza della Corte di giustizia nel caso Petru

1. Introduzione La sentenza del 9 ottobre 2014 resa dalla Corte di giustizia nella causa C-268/13, Petru, a seguito di rinvio pregiudiziale promosso da un giudice rumeno, ha ad oggetto le cosiddette “prestazioni sanitarie transfrontaliere programmate”, ossia le prestazioni sanitarie erogate nei casi in cui il paziente si reca in un altro Stato membro dell’Unione […]

Responsabilità civile dei magistrati: l’Italia si adegua alle richieste dell’Unione europea?

L’esigenza di una riforma della disciplina circa la responsabilità civile dei magistrati, attualmente prevista dalla legge del 13 aprile 1988, n. 117, c.d. Legge Vassalli, è avvertita da tempo (v. post su questo blog). La Corte di giustizia ha, infatti, censurato più volte la nostra normativa sul punto, ritenendola  non idonea ad assicurare una tutela […]