Eurojus.it
 
I più letti del mese

Il Parlamento europeo ha votato: attivat

1. “Tanto tuonò che piovve”: il Parlamento europeo, nella plenaria dello scorso 12 settembre, ha deciso di attivare la procedura ex art. 7, par. 1, TUE nei confronti dell’Ungheria Un voto storico – si

Luglio - Settembre
2015
2.3
Luglio - Settembre 2015 | 2.3

Una questione istituzionale finora mai affrontata: il regime applicabile alle misure di esecuzione degli atti del vecchio “terzo pilastro”

Con due diverse sentenze, rese rispettivamente nella causa C-540/13 e nelle cause riunite C-317/13 e C-679/13, in data 16 aprile 2015, la Corte di Giustizia, si è pronunciata su di una «questione istituzionale mai affrontata prima» e di «indubbia portata costituzionale» (cfr. conclusioni dell’avvocato generale Nils Wahl presentate il 22 gennaio 2015 per tutti e […]

La Relazione dei cinque Presidenti sul completamento dell’Unione economica e monetaria dell’Europa

Come sovente accade, i problemi contingenti (Grexit) hanno distolto l’attenzione da questioni più generali che pure ben potrebbero, se non risolvere quegli stessi problemi, quantomeno ostacolarne la riproposizione. Vero è, però, che la Relazione “Completare l’Unione economica e monetaria dell’Europa”, presentata il 22 giugno 2015 dai cinque Presidenti di Commissione, Consiglio europeo, Eurogruppo, Banca centrale […]

La partecipazione delle imprese all’accordo anticoncorrenziale. I ruoli di “autore” e “complice” nella recente giurisprudenza del Tribunale dell’Unione europea e nelle conclusioni dell’avvocato generale Wahl nella causa AC-Treuhand

1. La responsabilità antitrust delle società di consulenza Il caso posto all’esame della Corte (causa C‑194/14 P) interessa la “portata” del divieto di intese sancito dall’art. 101 TFUE e la natura dei comportamenti delle imprese che possano rientrare nell’ambito di applicazione di tale divieto. Per la prima volta, la Corte è chiamata a stabilire se una […]