Verso un nuovo diritto “fondamentale” in ambito UE: il diritto alla disconnessione digitale


Come è noto l’utilizzo sempre maggiore di strumenti digitali a scopi lavorativi, specie durante l’emergenza pandemica da Covid19, ha comportato la nascita di una cultura del “sempre connesso”, “sempre online” o “costantemente di guardia” che può andare a scapito dei diritti fondamentali dei lavoratori, tra cui una retribuzione equa, la limitazione dell’orario di lavoro e l’equilibrio tra attività lavorativa e vita privata, la salute fisica e mentale, la sicurezza sul lavoro e il benessere, nonché della parità tra uomini e donne, dato l’impatto sproporzionato di tali strumenti sui lavoratori con responsabilità di assistenza, che generalmente sono donne. Al riguardo il Parlamento europeo nella risoluzione del 21 gennaio 2021 ha così invitato la Commissione a presentare una proposta di direttiva dell’Unione su norme e condizioni minime per garantire che i lavoratori possano esercitare efficacemente il “diritto alla disconnessione” quale “diritto fondamentale che costituisce una parte inseparabile dei nuovi modelli di lavoro della nuova era digitale”. Esso può considerarsi un “autonomo” diritto fondamentale sia rispetto a diritti già garantiti da fonti dell’Unione europea vigenti che dalla Costituzione in ambito nazionale.

As known the ever greater use of digital tools for work purposes, in particular during the COVID-19 pandemic, has resulted in an “ever-connected”, “always on” or “constantly on-call” culture, which can have detrimental effect on workers’ fundamental rights, including fair remuneration, the limitation of working time and work-life balance, physical and mental health and safety at work and well-being, as well as, because of its disproportionate impact on workers with caring responsibilities, who tend to be women, equality between men and women. So at this regard the European Parliament in the resolution of 21 January 2021 has called on the Commission to put forward a proposal for a Union directive on minimum standards and conditions to ensure that workers are able to exercise effectively their “right to disconnect” as “a fundamental right which is an inseparable part of the new working patterns in the new digital era”. It can be considered as an “autonomous” fundamental right both with respect to the rights already guaranteed by the sources of the European Union already in force and by the Constitution at national level.

Continua a leggere - Verso un nuovo diritto _fondamentale_ in ambito UE- il diritto alla disconnessione digitale – Anna Iermano

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail