Eurojus.it

Libertà di stabilimento e restrizioni alle trasformazioni internazionali “in uscita”: il caso Polbud

1. Premessa. La libertà di stabilimento nel diritto e nella giurisprudenza dell’Unione europea. Come noto, i Trattati istitutivi pongono tra gli obiettivi dell’integrazione europea la realizzazione di un mercato interno nel quale sia «assicurata la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali» (art. 26 TFUE). Per ciò che attiene l’iniziativa economica [...]

continua a leggere »