Eurojus.it

Brevi note a conclusione di una lunga vicenda: una prima lettura di Corte cost., 115/2018.

Con la sentenza n. 115/2018 – che qui brevemente si commenta e già oggetto di analisi (v. Cupelli, Amalfitano-Pollicino, Faraguna) – la Corte costituzionale ha posto l’ultimo ed atteso tassello nella lunga vicenda – inesorabilmente marchiata con il nome dell’imputato capofila dell’originario procedimento, Taricco – che ha avuto origine dal rinvio pregiudiziale del GIP di Cuneo del l [...]

continua a leggere »

La nuova direttiva PIF. Alcune riflessioni in tema di adattamento dell’ordinamento italiano.

1. Introduzione. Il 5 luglio 2017 è stata approvata la Direttiva 2017/1371/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione mediante il diritto penale (cd. Direttiva PIF). È indubbio che, negli anni, l’integrazione europea abbia comportato uno sviluppo notevole per i cittadini degli Stati membri (e non solo, per la [...]

continua a leggere »

Il principio di legalità dei reati e delle pene. Dal Tribunale di Cuneo verso la Corte costituzionale, attraverso la Corte di giustizia UE

Oggi la Corte di giustizia si è pronunciata con la sentenza c.d. Taricco bis (M.A.S., M.B.). Domani il Tribunale di Cuneo, artefice del rinvio alla Corte di giustizia (Taricco e a.), dopo l’ordinanza del GUP (del 16 novembre 2015) che ha respinto l’eccezione di legittimità costituzionale e il decreto di rinvio a giudizio dello stesso GUP (in pari data), terrà l’udienza del dibattimento. [...]

continua a leggere »

Le conclusioni dell’avvocato generale Bot nella causa c.d. Taricco bis stentano a trovare un’auspicabile soluzione di compromesso: verso un conflitto tra le Corti?

1. Dopo un’udienza di discussione molto partecipata, durata quasi quattro ore (su cui v. M. Aranci), il 18 luglio scorso sono state depositate le conclusioni dell’avvocato generale Bot nella causa c.d. Taricco bis (C-42/17, M.A.S. e M.B.), originata – lo si ricorda – dal rinvio pregiudiziale della Corte costituzionale italiana (su cui v. in questa Rivista, C. Amalfitano, L. Daniele,non [...]

continua a leggere »

Cronaca da Lussemburgo: l’udienza di discussione nella causa c.d. Taricco-bis*

Introduzione Lunedì 29 maggio 2017 si è tenuta a Lussemburgo, dinanzi alla Corte di giustizia (CG) riunita in Grande Sezione, l’udienza di discussione nella causa C-42/17, M.A.S. e M.B. Si tratta, come è noto, della causa c.d. Taricco-bis, radicata a seguito del rinvio pregiudiziale promosso dalla Corte costituzionale italiana con l’ordinanza n. 24/2017 (per trenta commenti alla quale v. [...]

continua a leggere »

La vicenda Taricco e il (possibile) riconoscimento dell’identità nazionale quale conferma del primato del diritto dell’Unione europea*

1. Il primato del diritto dell’Unione e alcune recenti reazioni centrifughe degli Stati membri. Passando in rassegna le più recenti e più note prese di posizione delle supreme corti nazionali in merito ai rapporti inter-ordinamentali a “vantaggio” del diritto nazionale su quello dell'Unione, si ricorda il Tribunal constitucional de España che, nel 2011, nel rinvio pregiudiziale che diede [...]

continua a leggere »

La sentenza Taricco torna davanti alla Corte di giustizia UE: come decideranno i giudici europei?

In un breve intervento  svolto quando si era ancora in attesa della decisione della Consulta in merito alla duplice eccezione di incostituzionalità della legge di esecuzione del Trattato di Lisbona, nella misura in cui consentiva l’immissione nell’ ordinamento italiano dell’art. 325 TFUE come interpretato dalla nota sentenza Taricco, auspicavo che, invece di pronunciarsi immediatamente, la [...]

continua a leggere »

Ritorno a Lussemburgo: la Corte di giustizia nuovamente chiamata a pronunciarsi sul caso Taricco

Con l’ordinanza n. 24/2017 (ud. 23/11/2016, dep. 26/1/2017), la Corte costituzionale si è pronunciata sui ricorsi promossi, in via incidentale, dalla Corte d’Appello di Milano e dalla Cassazione, poi riuniti e trattati congiuntamente dal Giudice delle leggi: entrambi, infatti, hanno inteso sottoporre al vaglio di costituzionalità l’art. 2, L. 2 agosto 2008, n. 130, nella parte in cui autor [...]

continua a leggere »