Eurojus.it

Tre anni dopo il voto “Contro l’immigrazione di massa”: ancora incertezze sulle relazioni tra Svizzera e Unione europea

La (non) attuazione dell’iniziativa “Contro l’immigrazione di massa” Il 9 febbraio 2017 sono trascorsi esattamente tre anni dall’approvazione dell’iniziativa popolare “Contro l’immigrazione di massa” (qui). La norma costituzionale introdotta con questa votazione indicava tale data come termine ultimo per attuare il dispositivo di cui all’art. 121a Costituzione federale (Cost. [...]

continua a leggere »

Prima noi o gli altri? Le iniziative svizzere sull’immigrazione

Introduzione Gli strumenti di democrazia diretta di cui è dotato l’ordinamento elvetico suscitano l’ammirazione di molti. In particolare, l’iniziativa popolare consente ai cittadini elvetici di modificare in tutto o in parte la Costituzione federale (Cost. fed.) e quelle cantonali, secondo modalità disciplinate, rispettivamente nella Cost. fed. (artt. 138 e 139) e nelle singole costituzio [...]

continua a leggere »

L’accordo di cooperazione tra l’Unione europea e la Svizzera in materia di concorrenza

Con decisione del 21 ottobre 2014 il Consiglio dell’Unione europea ha approvato l’accordo tra l'Unione europea e la Confederazione svizzera concernente la cooperazione in merito all'applicazione dei rispettivi diritti della concorrenza. Tale decisione segna la fine di un negoziato durato circa tre anni ed iniziato il 26 novembre 2011 quando il Consiglio aveva autorizzato la Commissione a negoz [...]

continua a leggere »

La crisi economica impone restrizioni alla libera circolazione delle persone?

La libertà di circolare e soggiornare nel mercato comune è la garanzia più qualificante dello status di cittadino dell’Unione, la cui evoluzione ha segnato lo scostamento da una visione prettamente mercantilistica del processo d’integrazione europea e il progressivo affermarsi della centralità dell’individuo e della tutela dei suoi diritti. La crisi economico-finanziaria unitamente allo [...]

continua a leggere »