Eurojus.it

Quale futuro per l’adesione alla CEDU dopo il parere negativo della Corte? Il negoziatore dell’UE prende tempo

All’indomani del parere 2/13  dello scorso 18 dicembre, con il quale la Corte di giustizia si è pronunciata negativamente in merito al progetto di adesione dell’Unione europea alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU) siglato il 5 aprile 2013, restano numerosi interrogativi, in particolare con riferimento al futuro di un’adesione della cui opportunità si discute da decenni e [...]

continua a leggere »

Una singolare iniziativa di alcuni senatori italiani in tema di tutela dei diritti fondamentali in Europa

Si segnala l’iniziativa di alcuni senatori italiani che in data 24 febbraio 2015, nella seduta n. 397, hanno chiesto al Governo italiano di proporre al Consiglio dell’Unione europea la revisione di alcuni articoli del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), nell’ottica di giungere ad una “ibridazione” dei sistemi giurisdizionali di Unione europea e CEDU, sia per quanto r [...]

continua a leggere »

Il parere 2/13 della Corte di giustizia sull’adesione dell’Unione europea alla CEDU: follow up sulle reazioni della dottrina

Come previsto, a pochi giorni dalla pubblicazione del parere 2/13 sull'adesione dell'Unione europea alla CEDU (v. post su questo blog), si moltiplicano le reazioni della dottrina e i commenti, per la maggior parte severi, sulla posizione assunta dalla Corte di giustizia. In particolare si segnalano: T. Lock, Oops! We did it again – the CJEU’s Opinion on EU Accession to the ECHR, 18 dicembre 2 [...]

continua a leggere »

Il parere 2/13 della Corte di giustizia sul progetto di accordo di adesione dell’Unione europea alla CEDU: una bocciatura senza appello?

Introduzione Il 18 dicembre 2014 la Corte di giustizia ha reso l’atteso parere 2/13 sulla compatibilità del progetto di accordo sull’adesione dell’Unione europea alla CEDU con i Trattati. Nella medesima data, è stata resa pubblica anche la presa di posizione dell’avvocato generale Kokott pronunciata lo scorso 13 giugno 2014. Diversamente da quanto accaduto per il parere 2/94, semp [...]

continua a leggere »