Eurojus.it

Le frontiere nel diritto dell’Unione europea: norme, evoluzione, significato

Testo riveduto della relazione tenuta il 3 luglio 2020 in occasione del primo webinar "Confini, Migrazioni, Diritti umani - Un dialogo interdisciplinare”, organizzato dal Centro di Ricerca Coordinata Migrazioni e Diritti Umani dell’Università degli Studi di Milano. I paragrafi 1 e 2 sono di Bruno Nascimbene e i paragrafi 3 e 4 di Alessia Di Pascale. Sommario: 1. Considerazioni introduttive [...]

continua a leggere »

Rimpatri, irricevibilità delle domande di asilo e trattenimenti nelle zone di transito: spunti interpretativi della Corte di giustizia

Il 14 maggio 2020, la Corte di giustizia si è pronunciata in merito alle cause riunite C-924/19 PPU e C-925/19 PPU, approfondendo alcuni temi chiave in materia di diritto d’asilo. Tra i molteplici profili d’interesse affrontati dal giudice europeo, la sentenza ha fornito l’occasione per indagare la natura del ricorso che deve essere assicurato nell’ambito delle procedure di rimpatrio, la [...]

continua a leggere »

Caso Haqbin: l’attuazione della pronuncia nel panorama europeo e italiano

Il 6 maggio scorso, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (di seguito T.A.R. Toscana) ha annullato i provvedimenti con i quali la Prefettura di Lucca aveva disposto, in applicazione dell’art. 23, 1 lett.e) del d.lgs. 142/2015, attuativo dell’art. 20,4 della direttiva 2013/33/UE, la revoca delle misure di accoglienza nei confronti di due richiedenti protezione internazionale. Sec [...]

continua a leggere »

Il meccanismo di ricollocazione dei richiedenti asilo davanti alla Corte di giustizia: spunti di riflessione per il legislatore dell’Unione

L’articolo si propone di approfondire il processo di creazione e successiva attuazione delle decisioni sulla ricollocazione adottate dal Consiglio nel 2015, sulla base dell'articolo 78, paragrafo 3, del TFUE. Questi atti non legislativi hanno istituito un meccanismo temporaneo ed eccezionale per la ricollocazione dei richiedenti asilo dall'Italia e dalla Grecia verso altri Stati membri. L'artico [...]

continua a leggere »

Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. L’augurio per due anniversari

Il testo qui pubblicato ripercorre i vent’anni della Rivista Diritto, Immigrazione e Cittadinanza, la sua storia e il ruolo che essa svolge nel mondo accademico e professionale. Un volume celebrativo che raccoglie i contributi di studiosi, avvocati e magistrati che hanno collaborato e collaborano alla Rivista sarà pubblicato prossimamente: il testo che segue ne rappresenta la presentazione e in [...]

continua a leggere »

Recenti sviluppi nelle politiche di controllo migratorio in Europa

L’articolo illustra ed analizza i recenti sviluppi in materia di espulsioni collettive e respingimenti di migranti in tre contesti geografici dell’Unione europea: la frontiera terrestre tra Spagna e Marocco; il canale marittimo che dalla Libia conduce all’Italia lungo la c.d. rotta del Mediterraneo centrale; il confine greco-turco, teatro delle recenti tensioni tra Turchia e Unione europea s [...]

continua a leggere »

Il COVID-19 ferma i trasferimenti Dublino da e per l’Italia

Il Ministero dell’interno italiano ha deciso di sospendere sino a fine marzo 2020 i trasferimenti dei richiedenti asilo nel quadro del sistema Dublino da e per l’Italia al fine di consentire alle autorità di predisporre misure sanitarie atte a fronteggiare l’emergenza sanitaria riconducibile al Covid-19. Lo annuncia con un comunicato del 26 febbraio 2020 la Segreteria di Stato per la migra [...]

continua a leggere »

Il Tribunale di Milano dà rilevanza al primato del diritto europeo nella disciplina dell’asilo

Con un decreto pubblicato il 13 novembre 2019 (R.G. 20031/19), il Tribunale di Milano, Sezione specializzata in materia di immigrazione, protezione internazionale e libera circolazione dei cittadini dell’Unione europea, ha attribuito rilievo al principio del primato del diritto dell’Unione, disapplicando una norma interna contrastante con la disciplina europea in materia di asilo e facendo dir [...]

continua a leggere »

Condizioni materiali di accoglienza e comportamenti gravemente violenti all’interno dei centri. La Corte di Giustizia torna a pronunciarsi sugli obblighi in capo agli Stati.

Il 12 novembre scorso, la Grande Sezione della Corte si è pronunciata sul caso Haqbin rendendo per la prima volta l’interpretazione dell’art. 20.4 della direttiva 2013/33/UE, il quale attribuisce facoltà agli Stati membri di “prevedere sanzioni applicabili alle gravi violazioni delle regole dei centri di accoglienza nonché ai comportamenti gravemente violenti”.   I fatti.  [...]

continua a leggere »

Le conclusioni dell’Avvocato Generale Sharpston sulle Relocation Decisions: la condanna dei Paesi convenuti per preservare lo Stato di diritto e il principio di solidarietà

1.  Nel dicembre 2017, la Commissione Europea ha avviato una procedura d’infrazione nei confronti di tre Stati Membri, Polonia (Causa C-715/17), Ungheria (Causa C-718/17) e Repubblica Ceca (Causa C-719/17), per il mancato rispetto delle obbligazioni loro derivanti da alcune disposizioni contenute nelle Decisioni 2015/1523 e 2015/1601. Tali decisioni erano state adottate dal Consiglio il 14 e [...]

continua a leggere »