Eurojus.it

Recenti sviluppi nelle politiche di controllo migratorio in Europa

L’articolo illustra ed analizza i recenti sviluppi in materia di espulsioni collettive e respingimenti di migranti in tre contesti geografici dell’Unione europea: la frontiera terrestre tra Spagna e Marocco; il canale marittimo che dalla Libia conduce all’Italia lungo la c.d. rotta del Mediterraneo centrale; il confine greco-turco, teatro delle recenti tensioni tra Turchia e Unione europea s [...]

continua a leggere »

Condizioni materiali di accoglienza e comportamenti gravemente violenti all’interno dei centri. La Corte di Giustizia torna a pronunciarsi sugli obblighi in capo agli Stati.

Il 12 novembre scorso, la Grande Sezione della Corte si è pronunciata sul caso Haqbin rendendo per la prima volta l’interpretazione dell’art. 20.4 della direttiva 2013/33/UE, il quale attribuisce facoltà agli Stati membri di “prevedere sanzioni applicabili alle gravi violazioni delle regole dei centri di accoglienza nonché ai comportamenti gravemente violenti”.   I fatti.  [...]

continua a leggere »

La Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo nella giurisprudenza della Corte di giustizia

Partendo dall'evoluzione nell'Unione europea del quadro giuridico dedicato alla protezione dei diritti umani, questo saggio si concentra sull'influenza della Dichiarazione universale sui diritti dell’uomo sugli organi giudiziari dell'Unione europea. La ricerca si basa sulle conclusioni degli avvocati generali e sulla recente giurisprudenza della Corte di giustizia, principalmente nel campo della [...]

continua a leggere »

Lo Stato di diritto e la violazione grave degli obblighi posti dal Trattato UE

1. I valori comuni e il c.d. caso Haider Le varie forme o manifestazioni di dissenso degli Stati membri rispetto agli obblighi posti dal diritto dell’Unione europea, in un clima favorito, per così dire, dalla volontà di recesso dall’Unione espressa dal Regno Unito (c.d. Brexit), hanno portato l’attenzione sulle possibili sanzioni o misure applicabili agli Stati quando il dissenso sia cos [...]

continua a leggere »

La direttiva 2017/541/UE e il difficile bilanciamento tra esigenze di pubblica sicurezza e rispetto dei diritti umani

1. Premessa. I diffusi attacchi perpetrati dal terrorismo di matrice jihadista in ogni parte del mondo, diventati più frequenti negli ultimi anni a causa dell’ascesa del Daesh (l’organizzazione terroristica autoproclamatasi Stato Islamico), hanno indotto l’Unione europea a modificare la propria normativa, non più adeguata a fronteggiare l’evoluzione delle modalità operative che il terr [...]

continua a leggere »

Stato di diritto o ragion di stato? La difficile rotta verso un controllo europeo del rispetto dei valori dell’Unione negli Stati membri (dialogo con Ugo Villani)

1. Premessa: la rule of law ed i meccanismi di controllo nei confronti degli Stati membri Se è vero che la poliedrica attività di Ugo Villani rende difficile scegliere un argomento che meglio ne testimoni gli interessi scientifici, ritengo che soprattutto nella sua produzione “comunitaria” più recente sia presente in maniera evidente una particolare attenzione alle tematiche della protezio [...]

continua a leggere »

La tutela dei diritti fondamentali nella giurisprudenza della Corte di giustizia

Pubblichiamo  la relazione tenuta dal prof. Nascimbene nell'ambito del Convegno in occasione dei primi 25 anni della Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, Diritto europeo e diritti amministrativo nazionale 25 anni dopo, in data 11.11.2016, avente ad oggetto la tutela dei diritti fondamentali nella giurisprudenza della Corte di giustizia:Relazione 11.11.2016 . [...]

continua a leggere »

Balance between Security and Fundamental Rights Protection: An Analysis of the Directive 2016/680 for data protection in the police and justice sectors and the Directive 2016/681 on the use of passenger name record (PNR)

1. Introduction Since the Paris terrorist attacks of January 2015, counter-terrorism issues have reached the top of the political agenda, both in the Member States most concerned and at EU level. At the same time, the rapid technological developments, which allow personal data to be processed on an unprecedented scale, and the need to assure an high level of protection of the fundamental rights, [...]

continua a leggere »

La direttiva (UE) 2016/343 sul rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo nei procedimenti penali

1. Profili introduttivi: la direttiva (UE) 2016/342 La direttiva (UE) 2016/343 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sul rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo nei procedimenti penali– che è stata pubblicata in GUUE l’11 marzo 2016 e che dovrà essere recepita entro il1° aprile 2018 – costituisce la prima [...]

continua a leggere »

EU Fundamental values, immigration and integration: a shared responsibility

Speech by H.E. Sandro Gozi, State Secretary for European Affairs, on the occasion of the high-level seminar on: ‘EU FUNDAMENTAL VALUES, IMMIGRATION AND INTEGRATION: A SHARED RESPONSIBILITY’ 2 February 2016, Strasbourg First of all, let me thank you Bert, Minister Koenders, for your warm welcome and for this precious opportunity to share our views and experience and for the chance to be h [...]

continua a leggere »