Eurojus.it

Contributo regionale sulla vendita dei carburanti per motori ai residenti del Friuli Venezia Giulia: la Corte di giustizia “assolve” l’Italia per insufficienza di prove

1. Con sentenza del 14 gennaio 2021 (in causa n. 63/19, Commissione c. Italia) la Corte di giustizia dell’Unione europea ha posto la parola fine sulla vicenda della c.d. “benzina agevolata”, affermando, in accordo con le conclusioni dell’Avvocato generale Jean Richard de la Tour, che il contributo di cui godono i residenti della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia (in seguito anche abbr [...]

continua a leggere »

Brevi riflessioni sull’identità dei minori cittadini europei

Prendendo le mosse dalla sentenza Zambrano e dalla successiva giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, lo scritto si propone di offrire alcune riflessioni relative ai diritti fondamentali dei minori cittadini europei, in particolare il diritto all’identità personale, al fine di indagare quale ruolo assuma il principio dei best interests of the childnei settori riservati [...]

continua a leggere »

Le pregiudiziali Randstad sull’incensurabilità per cassazione della violazione di norme europee imputabile al giudice amministrativo

Lo scritto affronta la questione della censurabilità in Cassazione della violazione di norme europee imputabile al Consiglio di Stato, concentrandosi sui quesiti pregiudiziali rivolti dalla Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 19598/2020, alla Corte di giustizia. Il compito affidato ai giudici di Lussemburgo è arduo, poiché dai quesiti emergono distonie tra organi apicali del potere giurisd [...]

continua a leggere »

Centralità della nozione di aiuto di stato e sviluppi della giurisprudenza europea

Versione riveduta della relazione presentata in occasione del convegno “I confini dell’aiuto di Stato: nozione, recupero e private enforcement”, organizzato dal Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Università degli Studi di Milano, dall’Associazione Antitrust Italiana (AAI) e dalla Associazione fra le società italiane per azioni (Assonime), Università degli Studi di Milano, 25 no [...]

continua a leggere »

Some reflections on European Court Procedure. A Practical Guide (Hart Publishing, 2020, pp. XLVIII-730) by Viktor Luszcz

The volume offers a detailed analysis of the Court’s procedural law. It is a well-conceived, soundly structured and accessible work which guides the reader, typically practicing lawyers and specialized academics, through the mazes of EU procedural law. It is based on an exhaustive examination of the abundant normative apparatus (both hard and soft law) and of the impressive pertinent case law. A [...]

continua a leggere »

La Corte di giustizia condanna (nuovamente) l’Ungheria per l’inadeguatezza della normativa sull’asilo

Il 17 dicembre 2020 si è conclusa la procedura d’infrazione avviata più di tre anni prima dalla Commissione europea nei confronti dell’Ungheria, per violazione di norme in materia di riconoscimento della protezione internazionale e in materia di rimpatri (causa C-808/18, Commissione c. Ungheria). Si tratta dell’ennesima pronuncia nel settore del diritto d’asilo che vede come protagonist [...]

continua a leggere »

Danni derivanti da misure restrittive in ambito PESC e azioni di responsabilità contro l’UE

Nella recente sentenza Bank Refah Kargaran c. Consiglio, la Corte di giustizia ha colto un’opportunità per ridefinire l’estensione della propria competenza in ordine alla PESC. In particolare, la Corte ha considerato di poter giudicare sui ricorsi volti a far valere la responsabilità extracontrattuale dell’UE in ordine a decisioni PESC che prevedono misure restrittive individuali – malgr [...]

continua a leggere »

La ridefinizione dei rapporti tra giudicato penale e giudizio civile alla luce del diritto dell’Unione europea

Il contributo analizza i limiti posti dall’ordinamento dell’Unione europea agli effetti extrapenali del giudicato. In particolare, l’analisi prende in considerazione l’ipotesi in cui la sentenza penale definitiva sia stata pronunciata in violazione del diritto UE e la sua autorità di giudicato sia invocata in un distinto processo civile. La prima parte dell’articolo è dedicata all’in [...]

continua a leggere »

Saturno che divora i suoi figli. La Corte di giustizia “conferma” la legittimità della decadenza dell’avvocato generale Sharpston

  Il caso Sharpston rappresenta una questione controversa, priva di precedenti, e che coinvolge ambiti differenti del diritto istituzionale dell’Unione: l’effettività della tutela giurisdizionale; la rilevanza del metodo intergovernativo nell’ordinamento comunitario; la portata dell’art. 50 TUE e le conseguenze del recesso di uno Stato membro; l’indipendenza dei membri della C [...]

continua a leggere »

Considerazioni sull’effettività della tutela giurisdizionale dei privati avanti alla Corte di giustizia

L’articolo si prefigge di analizzare il tema classico e spinoso dell’effettività della tutela giurisdizionale davanti alla Corte di giustizia.  La pretesa completezza e coerenza del sistema di tutela tratteggiato dalla Corte in Les Verts (1986) sembra mostrare oggi le sue aporie e contraddizioni, stante fra l’altro il carattere ibrido, amministrativo e costituzionale ad un tempo, del me [...]

continua a leggere »