Eurojus.it

La contestazione giurisdizionale della perdita della cittadinanza dell’Unione a seguito della Brexit: profili processuali

Abstract Nel lasso di tempo intercorso tra la notifica dell’intenzione di recedere e l’entrata in vigore dell’Accordo di recesso UE-Regno Unito, è sorto, sia dinanzi alle giurisdizioni nazionali che a quelle sovranazionali, un nutrito contenzioso avente ad oggetto la contestazione degli effetti del recesso del Regno Unito sulla situazione dei cittadini britannici residenti in uno Stato mem [...]

continua a leggere »

Accordi tra Unione europea e Regno Unito: pubblicazione dei testi definitivi e approvazione del Parlamento europeo

Nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 30 aprile 2021 sono pubblicati i testi riveduti degli accordi tra l’Unione europea ed il Regno Unito – l’ “Accordo sugli scambi e la cooperazione”, l’ “Accordo sulla sicurezza delle informazioni” e l’ “Accordo sull’energia nucleare sicura” – preceduti da un “Avviso al lettore” ove si chiarisce che tali testi [...]

continua a leggere »

Le questioni territoriali post Brexit: Gibilterra e le basi militari di Akrotiri e Dhekelia a Cipro

  Gli esiti del referendum del 2016 e quanto ne è seguito, fino al perfezionamento del recesso del Regno Unito dall’Unione europea, hanno prodotto conseguenze rilevanti rispetto a questioni territoriali e rivendicazioni di indipendenza che, almeno in parte, sembravano, se non superate, almeno sopite all’interno e al di fuori dell’isola britannica. Il presente contributo approfondisce [...]

continua a leggere »

L’applicazione provvisoria degli accordi fra l’Unione europea e il Regno Unito

Nella Gazzetta Ufficiale del 1º gennaio 2021 è pubblicato l'avviso relativo all'applicazione provvisoria , a decorrere dal 1 gennaio, dell’ “accordo sugli scambi e la cooperazione”, dell’ “accordo sulla sicurezza delle informazioni”, dell’  “accordo sull’energia nucleare sicura” . Il testo dei primi due accordi, allegato alla decisione (UE) 2020/2252 del Consiglio del 2 [...]

continua a leggere »

Pubblicazione in versione italiana degli accordi fra l’Unione europea e il Regno Unito

La Gazzetta Ufficiale di oggi, edizione in lingua italiana, pubblica i testi, finora noti in una versione provvisoria in lingua inglese, degli accordi fra  l’’Unione europea (nonché la Comunità europea dell’energia atomica)  e il  Regno Unito ( “accordo sugli scambi e la cooperazione”, “accordo sulla sicurezza delle informazioni”, ”accordo sull’energia nucleare sicura”) e [...]

continua a leggere »

Saturno che divora i suoi figli. La Corte di giustizia “conferma” la legittimità della decadenza dell’avvocato generale Sharpston

  Il caso Sharpston rappresenta una questione controversa, priva di precedenti, e che coinvolge ambiti differenti del diritto istituzionale dell’Unione: l’effettività della tutela giurisdizionale; la rilevanza del metodo intergovernativo nell’ordinamento comunitario; la portata dell’art. 50 TUE e le conseguenze del recesso di uno Stato membro; l’indipendenza dei membri della C [...]

continua a leggere »

La Commissione fornisce ulteriori indicazioni relative all’impatto della Brexit sull’applicazione del diritto internazionale privato e processuale europeo nel Regno Unito e negli Stati membri in relazione a situazioni che coinvolgono il Regno Unito

Sono del 27 agosto di quest’anno le più recenti indicazioni fornite dalla Commissione europea circa l’impatto della Brexit sull’applicabilità – nel Regno Unito o negli Stati membri in vicende che riguardano (anche) il Regno Unito – delle norme di diritto internazionale privato e processuale europee. Il documento, che reca il titolo “Notice to stakeholders. Withdrawal of the United K [...]

continua a leggere »

EU-UK trade negotiations’ health check: Is state aid control really worth the trouble?*

On 7th September 2020, the eighth round of trade negotiations between the EU and the UK will take place. With the seventh round completed few days ago, at the time of writing, an agreement seems very distant. (https://www.ft.com/content/f6c2ef12-56eb-4adc-afec-6363ee5fd379). The lack of “any tangible progress” in the negotiations is even leading to scrapping the Brexit negotiations off the [...]

continua a leggere »

L’Accordo su un tribunale unificato dei brevetti, il recesso del Regno Unito e la decisione della Corte Costituzionale tedesca sulla nullità dell’Atto di ratifica

Con la decisione 2011/167/UE del 10 marzo 2011 il Consiglio dell’Unione europea ha autorizzato una cooperazione rafforzata volta all’istituzione di un brevetto europeo ad effetti unitari. Sulla base di tale atto, il brevetto europeo ad effetti unitari è stato disciplinato dai regolamenti UE nn. 1257/2012 e 1260/2012.  Ai sensi dei regolamenti citati, il titolare del brevetto può ott [...]

continua a leggere »

Perché l’inglese rimane una delle lingue ufficiali e di lavoro dell’Unione europea nonostante la Brexit

La questione dell’impatto della Brexit sulle lingue dell’Unione europea è stata sollevata quasi subito a  seguito del  referendum del 23 giugno 2016  con cui la maggioranza degli elettori del Regno Unito ha votato per uscire dall'Unione Europea. Il contributo si sofferma sul tema dell'uso dell'inglese come una delle lingue ufficiali e di lavoro nell'Unione europea a seguito della Brexit. [...]

continua a leggere »