Eurojus.it

L’Accordo di recesso del Regno Unito pubblicato in Gazzetta ufficiale. Dalla sezione C … alla sezione L

Il 31 gennaio 2020 è stato ripubblicato in Gazzetta ufficiale (GUUE L 29 del 31.1.2020) il testo dell’Accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica, insieme alla Decisione (UE) 2020/135 del Consiglio del 30 gennaio 2020 relativa alla conclusione dell’accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagn [...]

continua a leggere »

L’addio della Corte di giustizia dell’Unione europea ai suoi Membri britannici

Poche ore prima della Brexit, la Corte di giustizia dell’Unione europea (“CGUE”) ha pubblicato un breve comunicato stampa per illustrarne l’impatto sulla propria composizione. Senza nessuna sorpresa, la Corte ha annunciato che i propri Membri di nazionalità britannica avrebbero cessato il mandato al momento della Brexit e pertanto il numero dei componenti di Corte e Tribunale sarebbe stat [...]

continua a leggere »

Lo strano caso delle elezioni europee nel Regno Unito in tempo di Brexit

Abstract: Il Consiglio europeo ha subordinato la seconda proroga del termine di recesso previsto dall'articolo 50 TUE all'obbligo per il Regno Unito di partecipare alle elezioni europee del 23 e 26 maggio 2019. Secondo la decisione del Consiglio europeo, l'inosservanza di tale obbligo dovrebbe comportare il termine immediato della proroga e la conseguente uscita del Regno Unito dall'Unione il 31 [...]

continua a leggere »

La Corte di giustizia e la revocabilità della dichiarazione di recesso ai sensi dell’art. 50 TUE

Il 29 marzo 2017, il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (in prosieguo: il «Regno Unito») ha notificato al Consiglio europeo la propria intenzione di recedere dall’Unione europea e dalla Comunità europea dell’energia atomica (in prosieguo: la «notifica dell’intenzione di recedere») La succitata notifica ha dato avvio, per la prima volta nella storia dell’Unione europea, al [...]

continua a leggere »

Mandato di arresto europeo e Brexit. Una prima certezza dalla Corte di giustizia

Pubblichiamo nel seguito un contributo della d.ssa Daiana Gilardin in tema di Brexit e mandato di arresto europeo : D. Giraldin - MAE e Brexit 15.11.2018 [...]

continua a leggere »

Brexit, MAE e il cielo d’Irlanda: le conclusioni dell’avvocato generale Szpunar nella causa R O

I. Introduzione: Brexit e mandato d'arresto europeo Nel White Paper sul futuro delle relazioni tra Regno Unito e Unione europea (UE), il governo britannico ha sottolineato come, nel corso del tempo, l'UE abbia sviluppato una serie di strumenti attraverso i quali far fronte alle sfide poste dalla criminalità transnazionale, soprattutto di matrice terroristica. Tali strumenti favoriscono interve [...]

continua a leggere »

Brexit e Corte di giustizia dell’Unione europea

Pubblichiamo nel seguito un contributo della d.ssa Daiana Gilardin in tema di Brexit e Corte di giustizia: Giraldin - Brexit e CGUE def [...]

continua a leggere »

Mandato d’arresto europeo e Brexit: la parola ai giudici di Lussemburgo

1. Approda alla Corte di giustizia un nuovo rinvio pregiudiziale in tema di mandato di arresto europeo che trae le proprie origini nel sisma normativo, politico e culturale prodotto dalla scelta, compiuta dal popolo britannico nel referendum del 23 giugno 2016, di porre fine all’appartenenza del Regno Unito all’Unione europea, secondo quanto previsto dall’art. 50 TUE. Il nocciolo duro di que [...]

continua a leggere »

Brevi note sulle conclusioni del primo accordo di recesso: Brexit deal

1. Premessa. Con un report congiunto tra i negoziatori di ambo le parti, l’8 dicembre 2017 si è conclusa positivamente la prima fase delle trattative per il recesso del Regno Unito dall’Unione europea. Nonostante il caveat di circostanza «nothing is agreed until everything is agreed», l’accordo raggiunto costituisce un importante passo in avanti nell’attuazione della procedura di cui a [...]

continua a leggere »

Il Consiglio adotta la decisione che autorizza l’avvio dei negoziati per la Brexit e le direttive di negoziato

Il Consiglio dell’Unione europea, riunito nella formazione Affari Generali, ha adottato oggi la decisione di autorizzazione all’apertura dei negoziati con il Regno Unito, ai sensi dell’art. 50 TUE, nominando la Commissione quale negoziatore. Il Consiglio ha, quindi, approvato le direttive per la negoziazione, con la precisazione saranno possibili successive modifiche o integrazioni delle ste [...]

continua a leggere »