Eurojus.it

Trasparenza vs. privacy: il diniego di accesso del Parlamento europeo alla documentazione concernente la rendicontazione delle indennità parlamentari

In uno scenario caratterizzato da un sempre maggior numero di istanze di accesso agli atti delle Istituzioni europee da parte del pubblico, assume rilievo il recente diniego del Parlamento europeo alla richiesta di accesso avanzata da un gruppo di giornalisti (provenienti da tutti gli Stati membri) ai documenti concernenti la rendicontazione delle modalità di spesa delle indennità parlamentari d [...]

continua a leggere »

Principio di trasparenza e presunzioni generali di riservatezza: una conciliazione è possibile? La sentenza del Tribunale del 13 novembre 2015, cause riunite T-424/14 e T-425/14, ClientEarth c. Commissione

Con pronuncia del 13 novembre scorso, il Tribunale ha respinto il ricorso presentato dall’organizzazione non governativa ClientEarth avverso la decisione della Commissione Europea di non divulgare due «valutazioni d’impatto», relative alla politica ambientale dell’Unione europea, realizzate in vista della possibile adozione di strumenti normativi vincolanti. Il quadro normativo ed i fatti [...]

continua a leggere »

I documenti scambiati tra la Commissione e le autorità nazionali garanti della concorrenza, nell’ambito di un procedimento di infrazione ex art. 101 TFUE, sono sottratti al diritto di accesso

1. Con la sentenza del 12 maggio 2015, il Tribunale dell’Unione europea torna a pronunciarsi sulla consistenza del diritto di accesso agli atti in materia antitrust e, più precisamente, sulla possibilità per la Commissione di negare l’accesso ai documenti scambiati tra detta Istituzione e un’autorità nazionale garante della concorrenza nell’ambito della cooperazione prevista dall’art. [...]

continua a leggere »

Memorie di causa: secondo il Tribunale dell’Unione, pur partecipando della funzione giurisdizionale della Corte, non sono sottratte al diritto di accesso

1. Introduzione Con sentenza del 27 febbraio 2015, il Tribunale dell’Unione (UE) torna a pronunciarsi sul diritto di accesso alle memorie depositate nell’ambito di un procedimento giurisdizionale e, nella specie, sulla possibilità della Commissione di negare la divulgazione delle memorie versate da uno Stato membro nell’ambito di un procedimento per inadempimento avviato dalla stessa Commi [...]

continua a leggere »

La difficile attuazione della Convenzione di Århus: accesso alla giustizia in materia ambientale e adattamento al diritto internazionale nella sentenza Stichting Natuur en Milieu

Con pronuncia del 13 gennaio sulle cause riunite C-404/12 e C-405/12, la Corte di Giustizia ha aggiunto un nuovo tassello al quadro, già relativamente composito, della giurisprudenza riguardante l'attuazione della convenzione UNECE sull'accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l'accesso alla giustizia in materia ambientale (convenzione di Århus), con pa [...]

continua a leggere »