Nella partita giocata a Lussemburgo un rapace tedesco batte il Milan

Con la sentenza del 10 novembre 2021, il Tribunale conferma la decisione della commissione di ricorso dell’EUIPO per la quale il segno che rappresenta lo stemma della squadra di calcio AC Milan non può essere oggetto di registrazione come marchio UE per articoli di cancelleria e per ufficio. Infatti, non senza suscitare qualche perplessità, la decisione si basa sull’elevata somiglianza fonetica e sulla somiglianza visiva di tale segno con il marchio denominativo anteriore tedesco MILANO (o meglio in uso Milan), che sono, nel loro insieme, sufficienti per concludere che esiste un rischio di confusione per il pubblico tedesco.

Per leggere l’articolo completo, clicca Qui

 

In its judgment of 10 November 2021, the General Court confirms that the sign representing the crest of the football club AC Milan cannot be registered internationally as an EU trademark for stationery and office supplies. Indeed, not without some perplexity, the decision is based on the high degree of aural similarity, and average visual similarity of that sign with the earlier German word mark MILANO (or rather in use Milan), which taken as a whole, sufficient to conclude that there is a likelihood of confusion for the German public

To read the full article, click Here

Print Friendly, PDF & Email

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail