Luci e ombre della legge di delegazione europea 2018 (e del sistema di trasposizione degli obblighi UE previsto dalla legge 24 dicembre 2012, n. 234) con particolare riguardo alla materia penale


Il 1° ottobre 2019 è stata approvata la nuova legge di delegazione europea 2018, L. n. 117 del 4 ottobre 2019, strumento con il quale l’ordinamento nazionale adempie agli obblighi derivanti dall’appartenenza all’Unione Europea. Il contributo, in primo luogo, intende esaminare la struttura della legge di delegazione con particolare riferimento alle disposizioni relative alla materia penale al fine di rilevare le criticità riscontrate nel testo di legge e i possibili punti di frizione – derivanti dall’attuazione – con il diritto dell’Unione. L’articolo, inoltre, si propone di verificare la compatibilità della legge n. 117/2019 con il modello previsto dalla L. 24 dicembre 2012, n. 234.

Per il testo completo, clicca qui.

On 1 October 2019 the new European Delegation Law 2018, L. n. 117 of 4 October 2019, by which the national system complies with the obligations resulting from belonging to the European Union, has been approved. This paper, firstly, intends to examine the structure of the Delegation Law with particular reference to criminal law provisions in order to notice the several critical issues arising from the delegation law and the possible breaches of European law. The present contribution also aims to verify the compatibility of Law n. 117/2019 with the model provided by Law 24 December 2012, n. 234.

To read the full article, click here.

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail