Il meccanismo di ricollocazione dei richiedenti asilo davanti alla Corte di giustizia: spunti di riflessione per il legislatore dell’Unione


L’articolo si propone di approfondire il processo di creazione e successiva attuazione delle decisioni sulla ricollocazione adottate dal Consiglio nel 2015, sulla base dell’articolo 78, paragrafo 3, del TFUE. Questi atti non legislativi hanno istituito un meccanismo temporaneo ed eccezionale per la ricollocazione dei richiedenti asilo dall’Italia e dalla Grecia verso altri Stati membri. L’articolo traccia un’analisi delle decisioni della Corte di giustizia che hanno riguardato il sistema di ricollocazione, con un focus rispetto alla sentenza del 2 aprile 2020 che ha concluso la procedura di infrazione avviata dalla Commissione europea nei confronti la Repubblica Ceca, l’Ungheria e la Polonia. L’articolo si propone di esaminare i punti di forza e le criticità del meccanismo, al fine di valutare l’opportunità di includere uno schema di ricollocazione permanente nella proposta di riforma del Regolamento Dublino, come suggerito dalla stessa Commissione Europea.

Per leggere l’articolo completo qui

This paper aims at studying the process that led to the creation and the subsequent implementation of the 2015 Council Decisions on relocation. These non-legislative acts, based on article 78(3) of the TFEU, established a mechanism for temporary and exceptional relocation of asylum seekers in need of protection from Italy and Greece to others Member States. The article traces an analysis of the decisions given by the Court of Justice which have concerned the relocation scheme, with a focus on the judgement of 2th April 2020 which concluded the infringement procedures launched by the European Commission against the Czech Republic, Hungary and Poland. The intent of this study is to assess strengths and critical features of the mechanism, in order to evaluate the opportunity to include a permanent relocation scheme in the reform proposal of the Dublin Regulation, as suggested by the European Commission itself.

To read the full article here

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail