Il complesso bilanciamento tra le norme della concorrenza dell’Unione europea e la disciplina regolatoria del settore farmaceutico: il caso Avastin-Lucentis


Il presente contributo intende indagare le interazioni tra la disciplina della concorrenza dell’Unione europea e la legislazione dei farmaci. Dopo una breve ricostruzione del contesto regolatorio del settore farmaceutico, lo scritto si focalizza sulla definizione di mercato rilevante posta alla base del noto caso antitrust Avastin-Lucentis. In particolare, l’analisi si sofferma su due decisioni della Corte di giustizia che offrono interessanti spunti di indagine sulla possibilità che l’AGCM possa includere nel mercato rilevante l’uso off-label di Avastin, per il caso in cui detto uso non rispetti le condizioni stabilite dalla normativa dell’Unione relativa ai prodotti farmaceutici.

This paper intends to investigate the interplay between the European Union competition law and the legal framework for human medicines. The paper addresses a brief mention of the pharmaceutical law. The following section deals with the definition of relevant market that the Italian Competition Authority has taken into account in the Avastin-Lucentis case. More specifically, the article analyses two decisions of the Court of Justice that have offered interesting insights on the possibility that the AGCM could include the off-label use of Avastin in the relevant market, even in the event that it failed to comply with the requirements laid down by the EU rules on pharmaceutical products.

Per continuare a leggere v. M.-Guidi-11.7.2019-Caso-Avastin

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail