I segni dei tempi: unilateralismo o cooperazione? Riflessioni su alcuni recenti sviluppi nella politica commerciale dell’Unione europea

Abstract

Viviamo in un periodo epocale nel quale crisi e sfide multiple si intrecciano in modo significativo. Il commercio internazionale e la politica commerciale sono centrali in molte di queste crisi e sfide. Dal 2018 ad oggi la Commissione ha intrapreso molte iniziative, tra cui il 16 e il 17 giugno 2020 l’adozione di due documenti con i quali sono anche state lanciate due consultazioni pubbliche. Il primo è la nota di consultazione intitolata “Una politica commerciale rinnovata per un’Europa più forte”, che promuove una riflessione sulle linee future della politica commerciale europea per i prossimi anni, il secondo è il Libro Bianco relativo all’introduzione di pari condizioni di concorrenza in materia di sovvenzioni estere, che invece si focalizza sul problema specifico delle sovvenzioni estere o transnazionali. Questo articolo prende spunto da questi due documenti, per identificare e analizzare alcune tendenze unilaterali nella politica commerciale dell’Unione Europea, specie per quanto riguarda la necessità di proteggere il mercato interno da “pratiche sleali” straniere e il bisogno di garantire “condizioni di parità” nello stesso. L’articolo esamina in maniera critica i vari concetti portati avanti nei due documenti, incluso quello di Autonomia Strategica Aperta. La conclusione e che, se ci sono delle preoccupazioni in merito alla mancanza di level playing field a livello internazionale, queste dovrebbero essere affrontate alla radice, in una riforma del sistema multilaterale.

 

Abstract (English)

We live in a momentous period where multiple crises and challenges are significantly crossing each other. International trade and commercial policy are central to many of these crises and challenges. Since 2018 the European Commission has taken various initiatives, for example by lately adopting two documents on 16th and 17th June 2020, respectively launching two public consultations. The first is a consultation on a Renewed Trade Policy for a Stronger Europe, which should set the broad lines of EU’s commercial policy for the years to come. The second is a White Paper on levelling the playing field as regards foreign subsidies which focuses on the specific issue of the distortions caused by transnational subsidies. This article draws inspiration from these two documents and, through this, it identifies an emerging trend towards unilateralism in EU’s commercial policy, especially as far as the need to protect the internal market from foreign “unfair practices’ and to ensure a “level playing field” within it are concerned. The article goes through the various key concepts of these consultations, including that of Open Strategic Autonomy, and provides a critical account, coming to the conclusion that, if there are international concerns with respect to the ‘level playing field’, these should be addressed, at the root, in a reform at the multilateral level.

 

Per il testo integrale dell’articolo, clicca qui.

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail