Da Robert Schuman a Jean Monnet. La diffusione della conoscenza del diritto dell’Unione europea


La ricorrenza dei trent’anni del programma Jean Monnet, nato nel 1989 come “azione” su iniziativa della Commissione europea, rappresenta l’occasione per riflettere sia sulla diffusione della conoscenza del diritto dell’Unione europea, in particolare negli istituti di istruzione superiore e nelle Università, sia sul processo di integrazione, dalle origini (istituzione della CECA) fino ad oggi.

Gli obiettivi del programma Jean Monnet vengono esaminati anche con riferimento ad altra iniziativa della Commissione, l’“azione Robert Schuman” che alla fine degli anni novanta si proponeva di realizzare una maggiore sensibilizzazione degli operatori giuridici (magistrati, avvocati) al diritto comunitario, finanziando studi e ricerche. Le due iniziative hanno vari punti in comune, così come comuni erano gli intenti dei due personaggi politici, Monnet e Schuman, di cui portano il nome. Esse rappresentano anche l’occasione per sottolineare le peculiarità del fenomeno comunitario, e la sua progressiva costruzione.

 

Una versione riveduta e aggiornata di questo scritto, presentato in occasione del convegno “Jean Monnet – 30 Years of Excellence in European Studies”, Milano, 14-15 ottobre 2019, verrà pubblicata in “Temi e questioni di diritto dell’Unione europea. Scritti offerti a Claudia Morviducci”.

Relazione del Professore Nascimbene Relazione Prof. Nascimbene_Da Schuman a Monnet

 

 

image_pdfimage_print

facebooktwittergoogle_plusmailfacebooktwittergoogle_plusmail