Eurojus.it

Quote latte: nuovo ricorso per infrazione contro l’Italia

Con il ricorso presentato il 6 agosto 2015, la Commissione europea si appresta a scrivere un nuovo capitolo nella saga relativa all’attuazione in Italia del sistema di prelievo supplementare nell’ambito dell’organizzazione comune di mercato per il latte (il cosiddetto sistema “quote latte”). Si tratta, infatti, di un ricorso per infrazione che mira a far accertare che l’Italia, avendo [...]

continua a leggere »

Comunicato congiunto dei capi di Stato e di governo degli Stati membri e dei presidenti delle istituzioni europee sugli attacchi terroristici di Parigi

Pubblichiamo nel seguito il comunicato che i capi di Stato e di governo degli Stati membri, insieme ai presidenti delle istituzioni dell'Unione europea, hanno diffuso a proposito dei gravi fatti avvenuti a Parigi la notte del 13 novembre 2015. "Joint statement of the EU Heads of State or Government and the leaders of the EU institutions on the terrorist attacks in Paris The European Union is de [...]

continua a leggere »

Ennesimo monito all’Italia: messa in mora dalla Commissione per il mancato recepimento nei termini della direttiva sui sistemi di garanzia dei depositi

 Nonostante le previsioni contenute nell’art. 7 della legge di delegazione europea 2014 - legge n. 114 del 9 luglio 2015 -, l’Italia non ha provveduto al tempestivo recepimento nell’ordinamento nazionale delle disposizioni di cui alla direttiva 2014/49/UE relativa ai sistemi di garanzia dei depositi (di seguito anche “direttiva DGS”, per una più approfondita disamina della quale cfr. F [...]

continua a leggere »

Il Tribunale conferma la decisione della Commissione sull’iniziativa dei cittadini in merito al debito pubblico di Stati membri in stato di necessità

Con decisione del 6 settembre 2012, la Commissione aveva negato la registrazione dell’iniziativa dei cittadini europei (ICE), promossa da un greco (sig. Alexios Anagnostakis), intitolata «Un milione di firme per la solidarietà», avente lo scopo di far riconoscere nel diritto dell’Unione europea il principio dello «stato di necessità, in base al quale, quando l’esistenza finanziaria e po [...]

continua a leggere »

Dall’Europa: la giustizia per le gare d’appalto è solo per chi ha una capacità economica e finanziaria adeguata

Dall’Europa: la giustizia per le gare d’appalto è solo per chi ha una capacità economica e finanziaria adeguata. Risulta essere questo il punto chiave della sentenza della Corte di giustizia sul contributo unificato pubblicata ieri sul sito della Corte (causa C-61/14 del 6 ottobre 2015, per una più esaustiva ricostruzione dei fatti di causa e delle conclusioni dell’avvocato generale, si [...]

continua a leggere »

Da Strasburgo una condanna e un chiaro messaggio sul trattamento dei migranti: rispettare i diritti umani anche in situazioni di emergenza

Con sentenza del primo settembre 2015 - Khlaifia e altri c. Italia (ric. n. 16483/12) - la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha condannato l’Italia per l’illegittima privazione della libertà di alcuni cittadini tunisini, per la loro detenzione in condizioni degradanti sull’Isola di Lampedusa e per l’espulsione collettiva degli stessi, in aperta violazione delle garanzie procedurali pr [...]

continua a leggere »

Tre nuove questioni pregiudiziali in materia penale alla Corte di giustizia

Sulla GUUE di ieri sono stati pubblicati tre nuovi rinvii pregiudiziali di interpretazione presentati alla Corte di giustizia tra aprile e maggio 2015. Il primo, sollevato dal Tribunale civile di Roma, investe nuovamente il giudice di Lussemburgo sulla questione inerente alla mancanza nel nostro ordinamento di un sistema generalizzato di indennizzo delle vittime di reato (causa C-167/15, X c. Pre [...]

continua a leggere »

Approvata la legge di delegazione europea 2014

A conclusione di un iter legislativo durato poco meno di cinque mesi, la Camera dei Deputati ha definitivamente approvato, lo scorso 2 luglio 2015, il disegno di legge di delegazione europea 2014 (non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale), che era approdato al Senato il 5 febbraio 2015. La legge di delegazione europea costituisce, assieme alla legge europea, uno degli strumenti che consentono [...]

continua a leggere »

Una nuova pronuncia della Corte di giustizia sul MAE con procedimento pregiudiziale d’urgenza

Con la sentenza di oggi, 16 luglio 2015, nella causa C-237/15 PPU, Lanigan, la Corte di giustizia è tornata a pronunciarsi – su rinvio della High Court of Ireland – sull'interpretazione della decisione quadro 2002/584/GAI sul mandato d'arresto europeo (MAE) e le procedure di consegna tra Stati membri, facendo applicazione del procedimento pregiudiziale d'urgenza (PPU) di cui agli artt. 107-11 [...]

continua a leggere »

La Relazione dei cinque Presidenti sul completamento dell’Unione economica e monetaria dell’Europa

Come sovente accade, i problemi contingenti (Grexit) hanno distolto l’attenzione da questioni più generali che pure ben potrebbero, se non risolvere quegli stessi problemi, quantomeno ostacolarne la riproposizione. Vero è, però, che la Relazione “Completare l’Unione economica e monetaria dell’Europa”, presentata il 22 giugno 2015 dai cinque Presidenti di Commissione, Consiglio europe [...]

continua a leggere »