Eurojus.it

Le specificità degli Stati membri e le difficoltà di uniformazione negli elenchi di voci da inserire nei certificati anagrafici ai sensi del reg. (UE) 2016/1191. Possibili discriminazioni

Il regolamento (UE) 2016/1191, che promuove la libera circolazione dei cittadini semplificando i requisiti per la presentazione di alcuni documenti pubblici nell'Unione europea, ha lo scopo di semplificare la vita dei cittadini dell’Unione europea, o comunque dei soggetti residenti, rendendo più agevoli le vicende correlate alla circolazione degli stessi ed in particolare: (i) prevedendo, in [...]

continua a leggere »

Assegni di natalità e maternità nella recente sentenza della Corte di giustizia: riflessioni “a caldo”

1. Queste riflessioni “a caldo” hanno per oggetto la sentenza della Corte di giustizia nel caso C-350/20, in merito al divieto di erogazione degli assegni di natalità e maternità, per come disciplinato nella normativa Italiana di recepimento della direttiva 2011/98 relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di paesi terzi di soggi [...]

continua a leggere »

L’avvio (già) complicato della Procura Europea

1. Il primo giugno scorso è divenuta ufficialmente operativa la Procura Europea, meglio conosciuta come EPPO (European Public Prosecutor Office). Il nuovo organo europeo è competente nelle indagini e nella persecuzione di reati transfrontalieri a danno dell’erario europeo, come, ad esempio: frodi IVA, corruzione, attività di criminalità organizzata e riciclaggio, monitorando simultaneamente [...]

continua a leggere »

Il Protocollo n° 15 alla CEDU in vigore dal 1° agosto 2021

Come preannunciato nella precedente segnalazione su questa Rivista, il Protocollo n° 15 è entrato in vigore il 1° agosto, esattamente tre anni dopo il Protocollo n° 16 (1° agosto 2018). Tale Protocollo di riforma – inter alia - inserisce il riferimento al principio di sussidiarietà e alla dottrina del margine di apprezzamento nel Preambolo della CEDU, modifica l’indicazione dell’età d [...]

continua a leggere »

I profili di rilevanza doganale nel Trade and Cooperation Agreement (TCA)

1. Il Trade and Cooperation Agreement (TCA) si propone di contribuire alla realizzazione di «un partenariato ambizioso, di ampia portata ed equilibrato sotteso da parità di condizioni per una concorrenza aperta e leale e per lo sviluppo sostenibile, tramite quadri efficaci e solidi di sussidi e per la concorrenza e l’impegno a mantenere gli elevati livelli rispettivi di protezione nei settori [...]

continua a leggere »

I diritti di proprietà intellettuale post-Brexit: dall’armonizzazione a un TRIPs Agreement “rafforzato”

I profili di discontinuità nella disciplina della proprietà intellettuale dopo la Brexit Già all’indomani del referendum del 2016 fu subito chiaro che la Brexit avrebbe assunto uno speciale rilievo per la proprietà intellettuale: sia perché gran parte dei diritti IP hanno una durata prolungata, quando non potenzialmente illimitata, cosicché la transizione da un regime giuridico a un altro [...]

continua a leggere »

L’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione tra l’Unione europea e il Regno Unito e i servizi finanziari

Dal 1° gennaio 2021 il Regno Unito è a tutti gli effetti un Paese terzo. Terminato il periodo di transazione previsto dall’Accordo tra Londra e Bruxelles, durante il quale restava ferma l’applicazione del diritto eurounitario al Regno Unito nella fase intercorrente tra la data di uscita ufficiale (1° Febbraio 2020) e il 31 dicembre 2020, dal 1° gennaio 2021 è entrato in vigore l'Accordo s [...]

continua a leggere »

L’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione tra l’Unione europea e il Regno Unito e il diritto internazionale privato.

La cooperazione giudiziaria in materia civile: una hard Brexit? L’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione tra l’Unione europea e il Regno Unito, faticosamente raggiunto negli ultimi giorni di dicembre 2020 prima della scadenza del periodo transitorio fissato dall’accordo di recesso, mentre contiene un’apposita sezione dedicata alla cooperazione giudiziaria in materia penale (Pa [...]

continua a leggere »

Gli accordi commerciali e di cooperazione tra l’Unione europea e il Regno Unito: brevi analisi settore per settore 

Facendo seguito alla newsletter speciale del 10 febbraio scorso, dedicata alla pubblicazione di una raccolta di segnalazioni contenenti una breve analisi delle principali materie disciplinate dagli accordi, Eurojus pubblica una nuova raccolta di segnalazioni che offrono una analisi delle materie disciplinate dagli accordi e non incluse nella precedente raccolta. Interventi concisi, puntuali, di [...]

continua a leggere »

Oltre Inuit: il Tribunale afferma l’esistenza di atti non legislativi a portata generale che non rientrano nella nozione di «atti regolamentari» ai sensi dell’art. 263, comma 4, TFUE

In data 8 giugno 2021, il Tribunale ha pronunciato un’ordinanza che merita di essere segnalata per la portata innovativa del principio di diritto ivi statuito. La decima sezione allargata ha per la prima volta affermato l’esistenza di atti non legislativi a portata generale che non rientrano nella nozione di «atti regolamentari» ai sensi dell’art. 263, comma 4, TFUE. In tal modo, il Tribu [...]

continua a leggere »