Eurojus.it

Rimpatri, irricevibilità delle domande di asilo e trattenimenti nelle zone di transito: spunti interpretativi della Corte di giustizia

Il 14 maggio 2020, la Corte di giustizia si è pronunciata in merito alle cause riunite C-924/19 PPU e C-925/19 PPU, approfondendo alcuni temi chiave in materia di diritto d’asilo. Tra i molteplici profili d’interesse affrontati dal giudice europeo, la sentenza ha fornito l’occasione per indagare la natura del ricorso che deve essere assicurato nell’ambito delle procedure di rimpatrio, la [...]

continua a leggere »

La Cassazione pone un freno ad un MAE emesso dalla Polonia: possibile incompatibilità della nuova legge sulla magistratura con il diritto ad un processo equo

Con la sentenza n. 15294/2020, la sesta sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio una decisione di esecuzione di un mandato d’arresto europeo emesso dalla Polonia, dando rilievo all’attuale situazione in essere nel Paese, per quanto concerne il rispetto dei principi fondanti lo stato di diritto. La Corte ha fatto applicazione della giurisprudenza europea in merito alla possibilit [...]

continua a leggere »

Caso Haqbin: l’attuazione della pronuncia nel panorama europeo e italiano

Il 6 maggio scorso, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (di seguito T.A.R. Toscana) ha annullato i provvedimenti con i quali la Prefettura di Lucca aveva disposto, in applicazione dell’art. 23, 1 lett.e) del d.lgs. 142/2015, attuativo dell’art. 20,4 della direttiva 2013/33/UE, la revoca delle misure di accoglienza nei confronti di due richiedenti protezione internazionale. Sec [...]

continua a leggere »

L’Accordo sull’estinzione dei trattati bilaterali di investimento tra Stati membri dell’Unione europea

1. Mentre l'attenzione dei giuristi era calamitata dalla sentenza della Corte costituzionale tedesca sul programma PSPP della Banca centrale europea, il 5 maggio 2020 ha avuto luogo un altro evento, che impegnerà gli studiosi nei prossimi mesi quanto se non di più della menzionata sentenza: 23 Stati membri hanno firmato l'accordo per l'estinzione dei BIT tra essi conclusi. Come noto, gli accordi [...]

continua a leggere »

Il Tribunale si pronuncia sugli aiuti di Stato concessi dalla Regione autonoma della Sardegna e conferma la decisione della Commissione n. 1861/2017

1. Con tre decisioni dal contenuto analogo emanate il 13 maggio 2020 (si vedano: sentenza easyJet/Commissione, causa T-8/18; sentenza Volotea/Commissione, causa T-607/17; sentenza Germanwings/Commissione, causa T-716-17), il Tribunale dell’Unione europea si è pronunciato su un regime di aiuti di Stato, istituito dalla Regione autonoma della Sardegna con legge regionale n. 10/2010, volto al pote [...]

continua a leggere »

La nozione di «materia civile e commerciale» ai sensi del regolamento Bruxelles I e l’incidenza del principio di immunità giurisdizionale. Note a margine della sentenza della Corte di giustizia, 7 maggio 2020, causa C-641/18

1. Con sentenza pubblicata il 7 maggio 2020 (C-641/18), la Corte di giustizia ha precisato l’ambito di applicazione del regolamento n. 44/2001 (Bruxelles I), concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale. Nello specifico, la Corte è stata chiamata a pronunciarsi sull’ampiezza della nozione di «materia civile e c [...]

continua a leggere »

I ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali e l’impatto negativo per il funzionamento del mercato interno: Note a margine della sentenza della Corte di giustizia, 28 gennaio 2020, causa C-122/18

1. Recentemente, la Corte di giustizia, con la sentenza del 28 gennaio 2020, causa C-122/18, si è pronunciata su un ricorso, proposto dalla Commissione, per inadempimento dello Stato italiano rispetto agli obblighi derivanti dalla direttiva 2011/7/UE, relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, nello specifico quando è parte una pubblica amministrazione. A s [...]

continua a leggere »

Termini per la decisione dei ricorsi in materia di protezione internazionale e diritto a un ricorso effettivo. Due interessanti pronunce della Corte di giustizia.

Il 19 marzo scorso, la Corte di giustizia dell’Unione europea, chiamata a pronunciarsi nelle cause PG e LH, ha fissato alcuni importanti principi sul tema, ampiamente dibattuto, della valutazione dell’adeguatezza dei termini per i ricorsi in materia di protezione internazionale. Nella causa PG, il ricorrente, cittadino iracheno di etnia curda, giunto in Ungheria dopo avere attraversato [...]

continua a leggere »

Nuove informazioni sull’attività giurisdizionale delle Corti europee a seguito dell’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19

La Corte europea dei diritti dell'uomo e la Corte di giustizia, dopo i primi comunicati relativi alle misure adottate per adeguare l'attività giurisdizionale all'emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19 (si veda la segnalazione qui pubblicata il 27.3.2020), e un primo aggiornamento risalente ai primi di aprile ( (si veda la segnalazione qui pubblicata il 10.4.2020) hanno rite [...]

continua a leggere »

Recensione: Amedeo Arena, Le “situazioni puramente interne” nel diritto dell’Unione europea, Napoli, pp. 1- 297, 2019

Il tema delle situazioni puramente interne è da sempre un “rompicapo”, sia per la giurisprudenza che per la dottrina. Si tratta, infatti, di individuare il limite all’applicazione del diritto dell’Unione europea, nonché alla competenza giurisdizionale della Corte di giustizia, in situazioni che appaiono “ristrette” all’interno dei confini di uno Stato membro. Nel tentativo di ident [...]

continua a leggere »