Eurojus.it

Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa

Il Ministro per gli Affari Europei Paolo Savona ieri ha reso pubblico il documento programmatico "Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa", che è stato inviato alle autorità europee. E' un intervento di ampio respiro, che delinea la visione europea del Ministro (se non dell'intero Governo) e chiama a riflessioni congiunte giuristi ed economisti. Proprio nell'auspicio di [...]

continua a leggere »

Brexit, MAE e il cielo d’Irlanda: le conclusioni dell’avvocato generale Szpunar nella causa R O

I. Introduzione: Brexit e mandato d'arresto europeo Nel White Paper sul futuro delle relazioni tra Regno Unito e Unione europea (UE), il governo britannico ha sottolineato come, nel corso del tempo, l'UE abbia sviluppato una serie di strumenti attraverso i quali far fronte alle sfide poste dalla criminalità transnazionale, soprattutto di matrice terroristica. Tali strumenti favoriscono interve [...]

continua a leggere »

A Eurojus il riconoscimento di rivista scientifica

Eurojus, rivista dotata di ISSN fin dalla sua nascita, avvenuta quattro anni fa, ha ottenuto lo scorso 8 agosto la classificazione di “rivista scientifica” dall’ANVUR. Un riconoscimento atteso da tempo, in cui la redazione ha sempre creduto. Fin dall’inizio del percorso di Eurojus, non sono mancati sia il rigore scientifico, grazie anche al sistema di referaggio operato da un comitato s [...]

continua a leggere »

Pubblicate le nuove Raccomandazioni della Corte di giustizia dell’Unione europea relative alla presentazione di domande di pronuncia pregiudiziale

Pubblichiamo di seguito il testo delle nuove Raccomandazioni all’attenzione dei giudici nazionali, relative alla presentazione di domande di pronuncia pregiudiziale, predisposte dalla Corte di giustizia dell’Unione europea e pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 257 del 20 luglio 2018. Queste Raccomandazioni, dirette a fornire ai giudici nazionali alcune indicazioni prat [...]

continua a leggere »

Nasce l’Associazione italiana degli studiosi di diritto dell’Unione europea

Il 18 maggio 2018 è nata a Roma (Università Roma Tre) l’Associazione italiana degli studiosi di diritto dell’Unione europea (AISDUE). L'Associazione si propone, quale principale obiettivo, di approfondire lo studio e di diffondere la conoscenza degli aspetti giuridici del processo di integrazione europea, nonché di favorire la collaborazione scientifica e la rappresentanza accademica deg [...]

continua a leggere »

Democraticità, trasparenza ed efficienza delle istituzioni europee in vista delle elezioni del 2019 (e della Brexit…)

1. In vista delle elezioni del Parlamento europeo del 2019, la Commissione ha pubblicato in data 14 febbraio 2018 una raccomandazione concernente il rafforzamento della natura europea e dell’efficienza nello svolgimento di tali elezioni, così modificando ed integrando taluni elementi della precedente raccomandazione del 12 marzo 2013, adottata in vista delle elezioni del 2014. In termini gener [...]

continua a leggere »

Una virgola, e non solo, per il diritto dell’Unione europea nel 2018

L’approvazione della legge 31 dicembre 2012, n. 247 (Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, in G.U. 18 gennaio 2013, n. 15) che ha riformato la professione di avvocato suscitò non poche perplessità nell’avere modificato le materie oggetto d’esame orale per l’abilitazione all’esercizio della professione. L’art. 46 (Esame di Stato) del Capo II (Esame di Stato [...]

continua a leggere »

Avvocati specialisti: l’ “avvocato specialista in diritto dell’Unione europea” sarà presto operativo

Sarà pienamente operativo, nel corso del nuovo anno, l’avvocato specialista in diritto dell’Unione europea. Con una delibera del 27 ottobre 2017, infatti, il Consiglio Nazionale Forense (ai sensi dell’art. 5, comma 3, lett. a) del Regolamento 11 aprile 2013, n. 1 che istituisce e disciplina l’elenco delle associazioni specialistiche maggiormente rappresentative, in attuazione dell’artic [...]

continua a leggere »

L’interpretazione e l’applicazione del regolamento Dublino III ai tempi della crisi: possibile prospettare nuovi scenari?

 1. L’avvocato generale Sharpston ha presentato giovedì 8 giugno le proprie conclusioni nelle cause C‑490/16 e C‑646/16.Esse riguardano rispettivamente le vicende di un cittadino siriano (AS) e di due famiglie afgane (famiglie Jafari), tutti giunti tra settembre 2015 e marzo 2016, attraverso la rotta dei Balcani occidentali, nell’Unione europea, ove hanno poi presentato domanda di prote [...]

continua a leggere »

Il Consiglio adotta la decisione che autorizza l’avvio dei negoziati per la Brexit e le direttive di negoziato

Il Consiglio dell’Unione europea, riunito nella formazione Affari Generali, ha adottato oggi la decisione di autorizzazione all’apertura dei negoziati con il Regno Unito, ai sensi dell’art. 50 TUE, nominando la Commissione quale negoziatore. Il Consiglio ha, quindi, approvato le direttive per la negoziazione, con la precisazione saranno possibili successive modifiche o integrazioni delle ste [...]

continua a leggere »