Eurojus.it

Le conclusioni dell’Avvocato Generale Sharpston sulle Relocation Decisions: la condanna dei Paesi convenuti per preservare lo Stato di diritto e il principio di solidarietà

1.  Nel dicembre 2017, la Commissione Europea ha avviato una procedura d’infrazione nei confronti di tre Stati Membri, Polonia (Causa C-715/17), Ungheria (Causa C-718/17) e Repubblica Ceca (Causa C-719/17), per il mancato rispetto delle obbligazioni loro derivanti da alcune disposizioni contenute nelle Decisioni 2015/1523 e 2015/1601. Tali decisioni erano state adottate dal Consiglio il 14 e [...]

continua a leggere »

Procedure di infrazione: il rinnovato impegno del Governo italiano. La nomina del prof. Massimo Condinanzi

Nel corso dell'audizione del Ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola avanti alle commissioni riunite Politiche UE di Camera e Senato sulle linee programmatiche del suo dicastero, il Ministro ha così dichiarato, fra l'altro (trascrizione dal video pubblicato sul sito della Camera dei deputati): "Nel corso dell'ultimo anno le procedure di infrazione sono aumentate passando da 59 a. [...]

continua a leggere »

Approvate le nuove modifiche allo Statuto della Corte di giustizia: attribuita la competenza esclusiva della Corte sui ricorsi avverso le decisioni di mancata adeguata esecuzione di una sentenza ai sensi dell’articolo 260 TFUE ed introdotto un filtro preventivo di ammissibilità per alcune categorie di impugnazioni

Martedì 9 aprile 2019, il Consiglio UE, dando seguito alla posizione positiva già adottata dal Parlamento europeo lo scorso 13 marzo, ha approvato formalmente un regolamento che modifica lo Statuto della Corte di giustizia. Con esso (i) si attribuisce in via esclusiva alla Corte stessa la competenza sui ricorsi di annullamento relativi al pagamento di somme forfettarie o penalità di mora impost [...]

continua a leggere »

Brexit “no deal” e diritto antitrust: la Commissione europea pubblica alcuni chiarimenti

Pubblichiamo nel seguito il testo della comunicazione della Commissione europea avente ad oggetto le conseguenze, sull’applicazione del diritto della concorrenza dell’Unione europea, derivanti dal recesso del Regno Unito dall’Unione europea in mancanza un accordo di recesso: https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/eu-competition-law_en.pdf. Il testo, pubblicato lo scorso 25 marzo, si c [...]

continua a leggere »

Verso l’interoperabilità transfrontaliera delle cartelle cliniche elettroniche: una prima analisi della Raccomandazione (UE) 2019/243

Lo scorso 6 febbraio 2019, la Commissione europea ha adottato la Raccomandazione (UE) 2019/243, espressamente rivolta ad agevolare la definizione di «un formato europeo di scambio delle cartelle cliniche elettroniche». L’obiettivo è quello di promuovere l’interoperabilità delle cartelle cliniche elettroniche a livello transfrontaliero tramite l’individuazione di obiettivi, criteri e prin [...]

continua a leggere »

Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa

Il Ministro per gli Affari Europei Paolo Savona ieri ha reso pubblico il documento programmatico "Una politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa", che è stato inviato alle autorità europee. E' un intervento di ampio respiro, che delinea la visione europea del Ministro (se non dell'intero Governo) e chiama a riflessioni congiunte giuristi ed economisti. Proprio nell'auspicio di [...]

continua a leggere »

Brexit, MAE e il cielo d’Irlanda: le conclusioni dell’avvocato generale Szpunar nella causa R O

I. Introduzione: Brexit e mandato d'arresto europeo Nel White Paper sul futuro delle relazioni tra Regno Unito e Unione europea (UE), il governo britannico ha sottolineato come, nel corso del tempo, l'UE abbia sviluppato una serie di strumenti attraverso i quali far fronte alle sfide poste dalla criminalità transnazionale, soprattutto di matrice terroristica. Tali strumenti favoriscono interve [...]

continua a leggere »

A Eurojus il riconoscimento di rivista scientifica

Eurojus, rivista dotata di ISSN fin dalla sua nascita, avvenuta quattro anni fa, ha ottenuto lo scorso 8 agosto la classificazione di “rivista scientifica” dall’ANVUR. Un riconoscimento atteso da tempo, in cui la redazione ha sempre creduto. Fin dall’inizio del percorso di Eurojus, non sono mancati sia il rigore scientifico, grazie anche al sistema di referaggio operato da un comitato s [...]

continua a leggere »

Pubblicate le nuove Raccomandazioni della Corte di giustizia dell’Unione europea relative alla presentazione di domande di pronuncia pregiudiziale

Pubblichiamo di seguito il testo delle nuove Raccomandazioni all’attenzione dei giudici nazionali, relative alla presentazione di domande di pronuncia pregiudiziale, predisposte dalla Corte di giustizia dell’Unione europea e pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 257 del 20 luglio 2018. Queste Raccomandazioni, dirette a fornire ai giudici nazionali alcune indicazioni prat [...]

continua a leggere »

Nasce l’Associazione italiana degli studiosi di diritto dell’Unione europea

Il 18 maggio 2018 è nata a Roma (Università Roma Tre) l’Associazione italiana degli studiosi di diritto dell’Unione europea (AISDUE). L'Associazione si propone, quale principale obiettivo, di approfondire lo studio e di diffondere la conoscenza degli aspetti giuridici del processo di integrazione europea, nonché di favorire la collaborazione scientifica e la rappresentanza accademica deg [...]

continua a leggere »