Eurojus.it

La Convenzione europea dei diritti dell’uomo ha 70 anni.

Celebriamo quest'anno il 70° anniversario della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. 70 anni di pace in Europa, una condizione piuttosto eccezionale se guardiamo alla ricca e tormentata storia di questo continente, e una condizione sulla quale l'istituzione e il successo del sistema europeo dei diritti umani hanno contribuito ampiamente, anche se forse l'opinione pubblica europea - e non [...]

continua a leggere »

I 70 anni della Convenzione: i valori europei in un percorso per immagini

1. Ricordare, oggi 7 dicembre, la proclamazione solenne della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, avutasi vent’anni fa a Nizza, assume un significato particolare nel momento in cui l’Europa attraversa contemporaneamente molte crisi, alcune di carattere mondiale, quale l’emergenza sanitaria, altre sue proprie. Com’è noto, la Carta “riafferma ... i diritti derivanti ... [...]

continua a leggere »

Sul settantesimo anniversario della Convenzione europea: fra successi e prospettive di alterazione del sistema

1. Buttar giù qualche riflessione che non sia di occasione, in uno scritto di poche righe, occasionato da un anniversario, non è molto agevole, ma è quello che cercherò di fare. Al settantesimo anniversario della Convenzione europea dei diritti dell’uomo, si può, del resto, guardare da angoli visuali differenti. Uno di questi è sicuramente quello delle vicende del sistema della Convenzion [...]

continua a leggere »

La Carta dei diritti fondamentali. I vent’anni di uno strumento costituzionale dell’Unione europea

Vent’anni fa, il 7 dicembre 2000, a cinquant’anni dalla adozione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali - avvenuta a Strasburgo quasi nella stessa data: il 4 novembre - vedeva la luce a Nizza, con la sua firma da parte dei presidenti del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione, la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Da [...]

continua a leggere »

La Charte des droits fondamentaux de l’Union européenne, source d’enrichissement du patrimoine constitutionnel et juridique de l’Union européenne

En partie inspirée de la Convention européenne des droits de l’homme, la Charte des droits fondamentaux de l’Union européenne est un instrument caractérisé par sa modernité, sa complétude et son harmonie. Sa structure en titres renvoie à des exigences fondamentales de la vie en société dont certaines ont été consacrées en tant que valeurs auxquelles l’Union européenne et les Et [...]

continua a leggere »

La Carta dei diritti fondamentali e la determinazione della intensità della sua tutela

La Carta dei diritti fondamentali costituisce indubbiamente uno dei testi più avanzati in tema di tutela dei diritti fondamentali. Essa segna uno sviluppo nella teorica dei diritti fondamentali in quanto unifica in un unico strumento di tutela diritti di varia origine e natura, da quelli liberali classici, ai diritti politici, a quelli sociali e collettivi. Tuttavia, proprio la sua eterogeneit [...]

continua a leggere »

Il nuovo Patto per l’immigrazione e asilo: scontentare tutti per accontentare tutti

Sommario: 1. – Il Patto europeo sull’immigrazione e asilo. Contenuti e finalità. 2. – Le modifiche al regolamento (UE) n. 604/2013: il nuovo meccanismo di solidarietà. 3. – La gestione delle situazioni di crisi e di emergenza. 4. – La procedura di pre-ingresso alle frontiere esterne. 5. – I salvataggi in mare effettuati da imbarcazioni private e la nozione di assistenza umanitaria. 6 [...]

continua a leggere »

Un anniversario da ricordare: i settant’anni della Dichiarazione Schuman

Il 9 maggio è una “giornata di festa” per l’Europa, anche in un momento in cui l’idea stessa che ispirò la Dichiarazione sembra in crisi a causa di eventi eccezionali. Gli interventi che eurojus pubblica si propongono di offrire un’occasione per riflettere su un documento di indiscutibile valore politico, che non solo teneva conto delle esperienze del passato, ma guardava anche al f [...]

continua a leggere »

Settanta anni dopo

Il raggiungimento dei settanta anni, che nella vita umana è (o meglio, era) considerato un termine naturale, tale non è mai stato per le istituzioni. Tanto meno lo è per una realtà così imponente quale l’Unione europea. Quando Robert Schumann diffuse il 9 maggio 1950 la dichiarazione che sta all’origine della Comunità europea del carbone e dell’acciaio (Ceca), predisposta da Jean Monne [...]

continua a leggere »

I settant’anni dell’Unione europea nella pandemia

L’anniversario dell’inizio del percorso dell’integrazione europea, che si fa risalire al famoso discorso pronunciato il 9 maggio 1950 dal ministro degli esteri francese Robert Schuman, giunge in un momento in cui l’Europa è attraversata da una profonda crisi, ulteriormente messa in evidenza dalla pandemia Covid 19 e dalla impreparazione (ma non imprevedibilità!) con la quale è stata acc [...]

continua a leggere »