Eurojus.it

La giurisprudenza dell’Unione in materia di misure restrittive. L’obbligo di motivazione della misura e la tutela giurisdizionale effettiva dei destinatari.

Abstract ITA Obiettivo di questo lavoro è quello di individuare il modo in cui si atteggia l'obbligo di motivazione che incombe sul Consiglio nell'adozione di misure restrittive di congelamento di beni. La ricostruzione della giurisprudenza del Tribunale e della Corte di giustizia ha a tal fine consentito di mettere in luce due interessanti profili. Il primo attiene al collegamento tra l'o [...]

continua a leggere »

Brevi riflessioni sull’identità dei minori cittadini europei

Prendendo le mosse dalla sentenza Zambrano e dalla successiva giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, lo scritto si propone di offrire alcune riflessioni relative ai diritti fondamentali dei minori cittadini europei, in particolare il diritto all’identità personale, al fine di indagare quale ruolo assuma il principio dei best interests of the childnei settori riservati [...]

continua a leggere »

The devil is in the details: does the end of Protocol n° 16 to the ECHR lie in the wrinkles of the EU accession to the ECHR process?

Abstract The article is aimed to give an overview on the issues concerning the coordination of Protocol n°16 mechanism and the preliminary ruling in the context of the negotiation process for the EU accession to the ECHR, recently resumed. The attention is focused on the solution envisaged during the first negotiation meetings to coordinate the advisory mechanism ex Protocol n° 16 and the preli [...]

continua a leggere »

Comparative Law at the European Court of Human Rights: the Quest for “Consensus” in the Advisory Opinion Mechanism

Abstract While it is undeniable that Protocol n° 16 may strengthen the interaction between the European Court of Human Rights and national authorities, it is still questionable if the recourse to the comparative method will play a different role in the new advisory mechanism. This paper aims at verifying whether a more abstract approach – and less linked to a specific case – can modify the d [...]

continua a leggere »

Le pregiudiziali Randstad sull’incensurabilità per cassazione della violazione di norme europee imputabile al giudice amministrativo

Lo scritto affronta la questione della censurabilità in Cassazione della violazione di norme europee imputabile al Consiglio di Stato, concentrandosi sui quesiti pregiudiziali rivolti dalla Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 19598/2020, alla Corte di giustizia. Il compito affidato ai giudici di Lussemburgo è arduo, poiché dai quesiti emergono distonie tra organi apicali del potere giurisd [...]

continua a leggere »

Centralità della nozione di aiuto di stato e sviluppi della giurisprudenza europea

Versione riveduta della relazione presentata in occasione del convegno “I confini dell’aiuto di Stato: nozione, recupero e private enforcement”, organizzato dal Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Università degli Studi di Milano, dall’Associazione Antitrust Italiana (AAI) e dalla Associazione fra le società italiane per azioni (Assonime), Università degli Studi di Milano, 25 no [...]

continua a leggere »

Emergenza Covid-19 e disciplina degli aiuti di Stato: lezioni e sfide

Per leggere l’articolo completo Qui   To read the full article Here [...]

continua a leggere »

EU’s restrictive measures in Ukraine before the CJEU: taking stock

Le misure restrittive, che sono uno strumento utilizzato per indurre un cambiamento nella politica o nella condotta di un Paese, di un’entità (società) o di un individuo in contrasto con gli obiettivi e i valori dell’UE, non sono sistematicamente e completamente regolamentate dal diritto dell’Unione europea. Infatti, le norme che disciplinano tali misure sono collocate in parte nel TUE, in [...]

continua a leggere »

La Corte di giustizia nega per la seconda volta la legittimità del trasferimento dei dati personali dall’Unione europea agli Stati Uniti senza una protezione “sostanzialmente equivalente” (Schrems II)

La decisione nella causa Schrems II emessa dalla Corte di giustizia nel luglio 2020 (sentenza del 16 luglio 2020, causa C-311/18, Data Protection Commissioner contro Facebook Ireland Ltd e Maximillian Schrems) era, per alcuni aspetti, prevedibile dato il regime e la giurisprudenza dell’Unione in materia di protezione dei dati personali. Nonostante ciò, la decisione ha implicazioni di vasta port [...]

continua a leggere »

The Italian debate about the ratification of Protocol n. 16

Abstract: This paper focuses on the controversial debate related to the Italian ratification of Protocol no. 16, recently animated by the decision of Italian Chamber of Deputies to postpone the ratification: behind that parliamentary decision there is a lively discussion around the role of the Italian constitutional Court and the fear of problematic relationships between the request to the ECtH [...]

continua a leggere »