Eurojus.it

Status civitatis ed accesso alla dirigenza pubblica: alcune considerazioni in vista della pronuncia dell’Adunanza plenaria sui direttori dei musei

1. Introduzione: la c.d. Riforma Franceschini ed il contenzioso relativo alle selezioni dei direttori dei musei Con la sentenza-ordinanza  677/2018 la sesta sezione del Consiglio di Stato ha rimesso all’Adunanza Plenaria diverse questioni attinenti al requisito della cittadinanza italiana nell’accesso alle posizioni di rango dirigenziale presso le pubbliche amministrazioni. Tale pronuncia, [...]

continua a leggere »

Per la prima volta il limite italiano al subappalto al vaglio della Corte di giustizia

1. Per la prima volta, con l’ordinanza n. 148 dello scorso 19 gennaio 2018 del TAR Lombardia, sez. I, è stata rimessa alla Corte di giustizia la validità della normativa italiana ex art. 105, comma 2, terzo periodo del d.lgs. n. 50/2016 che fissa il limite del 30% al subappalto. La questione, però, non è nuova né a livello interno, né a livello europeo. Prima, dunque, di soffermarci [...]

continua a leggere »

UberPop è un servizio di trasporto: la prima pronuncia della Corte di giustizia

1. Anche soltanto da un punto di vista meramente quantitativo il fenomeno economico, sociale e culturale Uber si candida, da un punto di vista giuridico, a rappresentare una vera e propria saga. Pur senza considerare le pronunce di merito che si sono occupate a vario titolo del c.d. servizio Uber, nel solo ultimo anno è doveroso ricordare: a) la sentenza n. 265 del 15 dicembre 2016 della nostra [...]

continua a leggere »

Brevi note sulle conclusioni del primo accordo di recesso: Brexit deal

1. Premessa. Con un report congiunto tra i negoziatori di ambo le parti, l’8 dicembre 2017 si è conclusa positivamente la prima fase delle trattative per il recesso del Regno Unito dall’Unione europea. Nonostante il caveat di circostanza «nothing is agreed until everything is agreed», l’accordo raggiunto costituisce un importante passo in avanti nell’attuazione della procedura di cui a [...]

continua a leggere »

Normativa europea e macellazione rituale: le conclusioni dell’Avvocato generale davanti alla Corte di giustizia (causa C-426/16)

1. La questione. Il 1° agosto 2016 il Nederlandstalige rechtbank van eerste aanleg Brussel(tribunale di primo grado di lingua olandese di Bruxelles) ha sottoposto una questione pregiudiziale alla Corte di giustizia, avente ad oggetto la normativa dell’Unione europea in materia di macellazione (v. infra, § 2), sospettata di invalidità per contrasto con le disposizioni a tutela della libertà [...]

continua a leggere »

Il principio di legalità dei reati e delle pene. Dal Tribunale di Cuneo verso la Corte costituzionale, attraverso la Corte di giustizia UE

Oggi la Corte di giustizia si è pronunciata con la sentenza c.d. Taricco bis (M.A.S., M.B.). Domani il Tribunale di Cuneo, artefice del rinvio alla Corte di giustizia (Taricco e a.), dopo l’ordinanza del GUP (del 16 novembre 2015) che ha respinto l’eccezione di legittimità costituzionale e il decreto di rinvio a giudizio dello stesso GUP (in pari data), terrà l’udienza del dibattimento. [...]

continua a leggere »

I riparatori di orologi contro i produttori: tempo scaduto

1. Evidentemente era destino che la denuncia presentata nel 2004 dall’associazione europea di categoria dei riparatori di orologi non sortisse alcun esito se per ben due volte la Commissione, con motivazioni solo parzialmente diverse, ha ritenuto di non dover dare seguito alla denuncia. Nel 2008, invero, la decisione della Commissione di non proseguire le indagini sulle presunte condotte antico [...]

continua a leggere »

“Legge di delegazione europea 2016-2017” e “Legge europea 2017”: una panoramica dei contenuti della delega al Governo e delle modifiche introdotte alle rilevanti disposizioni nazionali

I meccanismi ordinari attualmente in vigore attraverso i quali si vuole assicurare il periodico adeguamento dell’ordinamento italiano all’ordinamento dell’Unione europea consistono in uno “sdoppiamento” dell’originario strumento della c.d. “legge comunitaria”, e nell’imposizione al legislatore italiano dell’emanazione su base annuale di due atti normativi, la c.d. “legge di d [...]

continua a leggere »

La prima pronuncia della Corte di giustizia sul regolamento successioni: la circolazione dei diritti reali immobiliari in contrasto con la lex rei sitae

1. Introduzione Con la sentenza del 12 ottobre 2017 nella causa Kubicka ( C-218/16), la Corte di giustizia risponde per la prima volta ad un quesito interpretativo in merito al regolamento successioni (regolamento (UE) n. 650/2012 del 4 luglio 2012, per un commento v. post di Vallar G.) scegliendo di privilegiare la possibilità di garantire efficacia all’estero ad un testamento redatto in appl [...]

continua a leggere »

La Procura europea è finalmente realtà: what’s next…?

1. Premessa: l’entrata in vigore del nuovo regolamento EPPO. Con la avvenuta pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 283, dello scorso 31 ottobre, del Regolamento (UE) 2017/1939, del 12 ottobre 2017, relativo all'attuazione di una cooperazione rafforzata sull'istituzione della Procura europea (oramai già per tutti divenuto l’”EPPO”, dall’acronimo in lingua ingles [...]

continua a leggere »