Eurojus.it

L’integrazione europea sessant’anni dopo i Trattati di Roma

Il volume contiene gli interventi e le relazioni tenute in occasione del convegno «L’integrazione europea sessant’anni dopo i Trattati di Roma», svoltosi il 16 aprile 2016 presso l’Università degli Studi di Milano, con l’aggiunta di un’appendice di documentazione relativa alla ratifica ed esecuzione dei Trattati nel nostro Paese. Le relazioni ricostruiscono il percorso evolutivo de [...]

continua a leggere »

Libertà di stabilimento e restrizioni alle trasformazioni internazionali “in uscita”: il caso Polbud

1. Premessa. La libertà di stabilimento nel diritto e nella giurisprudenza dell’Unione europea. Come noto, i Trattati istitutivi pongono tra gli obiettivi dell’integrazione europea la realizzazione di un mercato interno nel quale sia «assicurata la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali» (art. 26 TFUE). Per ciò che attiene l’iniziativa economica [...]

continua a leggere »

Ne bis in idem, diritto internazionale e diritto europeo

Sommario: 1. Il principio, le sue origini. – 2. Il contenuto del principio e la sua ratio. – 3. I profili di diritto internazionale: a) generale; b) pattizio. – 4. Il ne bis in idem processuale e a) l’orientamento della Corte costituzionale e b) l’orientamento della Corte di Cassazione sulla sua rilevanza nel diritto internazionale. – 5. Il ne bis in idem esecutivo. – 6. Il ne bis in [...]

continua a leggere »

Note minime sulle tre recenti sentenze della Corte di giustizia dell’Unione europea in tema di ne bis in idem

1. Lo scorso 20 marzo la Grande Sezione della Corte di giustizia dell’Unione europea ha pronunciato tre diverse sentenze vertenti sull’interpretazione della garanzia di ne bis in idem contenuta nell’art. 50 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (d’ora innanzi semplicemente Carta). Alla base delle pronunce in esame vi erano tutte questioni pregiudiziali provenienti dal [...]

continua a leggere »

Il principio di legalità dei reati e delle pene. Dal Tribunale di Cuneo verso la Corte costituzionale, attraverso la Corte di giustizia UE

Oggi la Corte di giustizia si è pronunciata con la sentenza c.d. Taricco bis (M.A.S., M.B.). Domani il Tribunale di Cuneo, artefice del rinvio alla Corte di giustizia (Taricco e a.), dopo l’ordinanza del GUP (del 16 novembre 2015) che ha respinto l’eccezione di legittimità costituzionale e il decreto di rinvio a giudizio dello stesso GUP (in pari data), terrà l’udienza del dibattimento. [...]

continua a leggere »

La vincolatività del provvedimento di condanna dell’Autorità garante successivamente alla direttiva sul private enforcement (Direttiva 2014/104/UE)

Pubblichiamo la relazione tenuta dal Prof. Bruno Nascimbene al corso di formazione interdistrettuale della Scuola Superiore della Magistratura, struttura territoriale del Distretto di Milano, 14.11.2016, L’accertamento delle violazioni e dei danni da illecito antitrust.Relazione 14.11.2016 [...]

continua a leggere »

Verso un vertice internazionale ed europeo sull’ immigrazione: quali prospettive?

1.         Il vertice internazionale che si terrà a La Valletta l’11–12 novembre 2015 per discutere dei profili più urgenti e problematici relativi alla tematica dell’immigrazione rappresenta l’occasione per formulare alcuni rilievi e proposte in argomento. L’appuntamento vedrà la partecipazione, oltre che degli Stati membri dell’UE, di organizzazioni internazionali e region [...]

continua a leggere »

Effetti collaterali della crisi dei profughi siriani: il rilancio del processo di adesione della Turchia*

1. 2015: il rilancio del processo di adesione. Nelle conclusioni del Consiglio europeo del 15 ottobre 2015 sulla migrazione, si legge: «L’UE e i suoi Stati membri sono pronti a rafforzare la cooperazione con la Turchia e a intensificare significativamente il loro impegno politico e finanziario entro il quadro stabilito. Occorre rilanciare il processo di adesione al fine di compiere progressi [...]

continua a leggere »

Dal 1° gennaio 2015 cambia la numerazione degli atti giuridici dell’Unione europea

Gli atti giuridici dell'Unione europea, pubblicati nella serie L della GU, dal 1º gennaio 2015 saranno numerati dall’Ufficio delle pubblicazioni secondo un nuovo metodo. A tali atti, infatti, sarà attribuito un numero progressivo unico, semplificando e armonizzando le prassi precedenti. La nuova numerazione prevederà l'indicazione in primo luogo dell'anno e successivamente del numero progre [...]

continua a leggere »

IL PROTOCOLLO N. 16 ALLA CEDU: AFFINITÀ E DIVERGENZE CON IL RINVIO PREGIUDIZIALE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA

  Un nuovo strumento di dialogo tra Corti per la tutela dei diritti fondamentali Il Protocollo n. 16 alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo, aperto alle firme il 2 ottobre 2013, è stato elaborato nell’ambito delle riflessioni tese ad individuare soluzioni per la sopravvivenza a lungo termine del sistema di garanzie convenzionali, sempre più vicino ad una vera e propria pa [...]

continua a leggere »