Marco Inglese


Marco Inglese si laurea in Giurisprudenza, Università di Bologna, nel 2009 presentando una tesi sulla mobilità dei pazienti nell’Unione Europea (relatore prof. Giacomo Di Federico). Nel 2010 consegue un master di II livello in diritto internazionale e dell’Unione Europea, sempre presso l’Università di Bologna. Nello stesso anno svolge un periodo come research assistant presso il TMC Asser Instituut (L’Aja). Nel 2011 è ammesso al XXVI ciclo del dottorato di ricerca in Diritto Europeo e da allora collabora stabilmente con la cattedra di diritto dell’Unione Europea dell’Università di Bologna.

Nell’ambito della convenzione di cotutela stipulata tra l’Università di Bologna e l’Università di Strasburgo trascorre in Francia 7 mesi come visiting researcher. Nel 2014 discute la tesi di dottorato “Unione Europea e sanità” (relatore prof. Lucia Serena Rossi) di fronte ad una commissione mista italo-francese.

Nel 2014 è stato anche stagista presso il Segretariato Generale della Commissione europea, occupandosi principalmente di aiuti di Stato e procedure di infrazione.

Nell’A.A 2015/2016 è prima assistant professor presso la China-Europe School of Law (China University of Political Science and Law, Pechino) e poi postdoctoral researcher presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Sarajevo.

Aree di ricerca: diritto alla salute, mercato interno, diritto istituzionale, diritti fondamentali

 

Articoli pubblicati su eurojus:

  • La responsabilità delle corti supreme per violazione del diritto UE: il caso portoghese

    1. Il sistema di tutela giurisdizionale offerto al singolo dal diritto dell’Unione Europea si intreccia profondamente con le norme sostanziali e procedurali degli Stati membri. L’argomento è di grande rilevanza laddove si configurino ipotesi di responsabilità extracontrattuale da parte di questi ultimi per violazioni del diritto dell’UE. Se in un primo momento esse riguardavano per […]