Greta Demartini


Nata nel 1982, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Genova con una tesi sul tema La libera circolazione dei lavoratori nell’Europa “allargata” (Prof. Massimo Condinanzi) e la successiva laurea specialistica in Giurisprudenza nel 2007 con discussione finale sul tema Divieto di aiuti di Stato e politiche dell’occupazione (Prof.ssa Paola Ivaldi), riportando pieni voti e lode.
Nell’ottobre del 2007 ha partecipato con esito positivo al concorso pubblico per l’ammissione al dottorato di ricerca in Diritto pubblico e tributario nella dimensione europea presso l’Università degli Studi di Bergamo, concluso il 23 maggio 2011 con la discussione della tesi di ricerca (Tutela della concorrenza ed interessi dei consumatori) ed il conseguimento del titolo.
Collabora dal dicembre 2007 all’attività didattico scientifica del Prof. Massimo Condinanzi, Cattedra di diritto dell’Unione Europea, presso l’Università degli studi di Milano.

Da ottobre 2008 a marzo 2009 ha svolto uno stage professionale presso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nell’ufficio del Segretario generale.
Dal 2009 collabora con lo studio Conte & Giacomini nell’ambito del diritto comunitario, della concorrenza, portuale e civile.
Ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato nel 2010, e attualmente è iscritta all’albo di Genova.

Pubblicazioni:

La definizione del procedimento antitrust tra esigenze di efficienza e tutela degli interessi coinvolti”, sulla rivista Il diritto del commercio internazionale, n. 4/2009, editore Giuffrè.

“Accordo bilaterale Svizzera – Unione europea in materia di appalti pubblici. Applicazione in Italia e in Svizzera e profili critici” in M. Condinanzi, Unione europea e Svizzera tra Cooperazione e integrazione, ed. Giuffré, 2012.

 ****

Intervento su “Profili comunitari e antitrust della disciplina contenuta nel ddl sulla riforma della professione legale” ad un seminario (5 marzo 2010), organizzato presso l’Università degli Studi di Bergamo in occasione dell’inaugurazione del Corso di Ordinamento giudiziario ed etica delle professioni legali.

Articoli pubblicati su eurojus: